jon landau e james cameron

Jon Landau, il toccante addio dell’amico e partner di produzione James Cameron

James Cameron attraverso i social, rende omaggio all’amico e socio Jon Landau, morto a causa di un cancro all’età di 63 anni.

A poche ore di distanza dall’annuncio della morte, a causa di un cancro, di Jon Landau, produttore premio Oscar per Titanic e Avatar, James Cameron, attraverso un lungo e sentito post condiviso sui social, ha salutato il suo partner e amico storico.

La famiglia Avatar piange la perdita del nostro amico e leader, Jon Landau. Il suo umorismo pazzesco, la sua personalità magnetica, la sua grande generosità di spirito e la ferocia volontà sono stati al centro del nostro universo Avatar per quasi vent’anni. La sua eredità non sono solo i film che ha prodotto, ma l’esempio personale che ha dato: indomabile, premuroso, inclusivo, instancabile, perspicace e assolutamente unico. Ha prodotto grandi film, non esercitando potere ma diffondendo il calore e la gioia di fare cinema. Ci ha ispirato tutti ad essere e a portare il meglio, ogni giorno. Ho perso un caro amico, e il mio più stretto collaboratore da 31 anni. Una parte di me è stata strappata via”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Avatar (@avatar)

Nato a New York da una famiglia ebrea, composta da Edie, una regista, e Ely A. Landau, un produttore cinematografico, Landau ha frequentato la USC School of Cinematic Arts, e attualmente era impegnato nella produzione dei sequel di Avatar.

Negli anni ’90, Landau è stato vicepresidente esecutivo della produzione dei lungometraggi della 20th Century Fox, che nel 1995 ha stretto un accordo di first look con la Lightstorm Entertainment di Cameron, in cui ha coperto il ruolo di direttore operativo. Alla 20th Century Landau ha supervisionato film come Die Hard 2, Power rangers, True Lies e L’ultimo dei Mohicani.

E’ stato inoltre l’architetto dei progetti ausiliari di Lightstorm, tra cui Dark Horse Comics e i vari spin-off di Avatar della Penguin Random House, e anche consigliato la creazione di: Avatar: Frontiers of Pandora, il gioco Unisoft molto apprezzato uscito lo scorso dicembre, nonché del gioco di ruolo online di Level Infinite di Tencent Games chiamato: Avatar: Reckoning. I suoi crediti si produzione includono anche: Campus Man del 1987, Solaris del 2002, e Alita; Battle Angel del 2019.


Pubblicato

in

da

Tag:

Articoli recenti