“L’Ultimo Viaggio” di Nick Baker Monteys – la Recensione

“L’Ultimo Viaggio” di Nick Baker Monteys – la Recensione

“L’ultimo viaggio”, non rappresenta semplicemente il desiderio di un burbero anziano, Eduard Leander (Jurgen Prochnow), consapevole di essere giunto al termine della propria esistenza in seguito alla morte della moglie, di recarsi nei luoghi di un doloroso passato, il quale, nonostante siano passati tanti anni continua prepotentemente a tormentare il suo animo, bensì è lo specchio della ben più intensa, e viscerale, analisi introspettiva, con la conseguente accettazione di se stessi e della propria vera identità.

Ready Player One di Steven Spielberg

“Oasis, la gente ci va per tutto quello che si può fare, ma ci rimane per tutto quello che si può essere.”

In questo luogo immaginario, in cui tutto è possibile, che il regista Premio Oscar Steven Spielberg, a bordo della celebre DeLorean, di Ritorno al Futuro, catapulta lo spettatore, un universo virtuale in cui immergersi e fuggire dall’estrema realtà dispotica del 2045, anno di ambientazione del suo: Ready Player One, in cui quartieri con lussuosi grattaceli sono contrapposti a sobborghi di fatiscenti sovrappopolati container, ammassati come i tasselli di un precario tretis, senza alcuna possibilità di salvezza.

Pacific Rim La Rivolta di Steven S. Deknight

Pacific Rim La Rivolta

La tanto annunciata, e attesa, rivolta di Pacific Rim è finalmente arrivata, l’annientamento della breccia avvenuta nel primo episodio del 2013, diretto da Guillermo Del Toro, in realtà si è rivelata una falsa tregua, e, a distanza di circa dieci anni dal primo devastante attacco, il mondo è nuovamente in pericolo

Nelle Pieghe del Tempo di Ava DuVernay

“Non è scomparso è solo nascosto nelle pieghe.”

Nelle Pieghe del Tempo, diretto da Ava DuVernay, adattamento cinematografico del primo capitolo della saga scritta da Madeleine L’Engle, racconta la storia dell’adolescente Meg Murry (Storm Reid), figlia degli illustri fisici mondiali, Kate (Gugu Mbatha-Raw) e Alexander (Chris Pine) alle prese con le difficoltà nel confrontarsi con propri coetanei e compagni di scuola, causa, in particolare, della propria bassa autostima, stato d’animo reso ancor più cupo a causa della  sofferenza per la misteriosa scomparsa del padre, da cui ha ereditato, come il fratellino Charles Wallace (Deric McCabe), l’eccelsa dote psichica.

Il Sole a Mezzanotte di Scott Speer

“Xeroderma Pigmentoso”, è questa la patologia attorno cui ruota, e si sviluppa, il teen movie, remake della pellicola giapponese Tayio no Uta (Song to the Sun), Il Sole a Mezzanotte  –  Midnight  Sun, diretto da Scott Speer, il quale ha debuttato alla regia con Step Up Revolution, quarto capitolo della serie Ste Up.

Premi 62° Edizione Premi David di Donatello: Tutti i vincitori.

Sono stati assegnati i premi della 62° Edizione dei David di Donatello, la serata trasmessa in diretta su Rai 1, presentata da Carlo Conti, che ha visto premiare Stefania Sandrelli e Diane Keaton con il David Speciale e il Maestro Steven Spielberg con il David alla Carriera, consegnato da una sempre affascinante Monica Bellucci, a rompere ghiaccio è l’attrice Paola Cortellesi la quale attraverso un sentito monologo, invita a riflettere sulle tante umiliazioni, discriminazioni e violenze di cui sono vittime le donne.

Hostiles di Scott Cooper

Nel 1982, il Capitano Joseph J. Blocker (Christian Bale), riceve l’ordine di scortare, il malato, e prossimo alla morte, Capo Cheyenne Falco Giallo (Wes Studi), e la sua famiglia, dall’isolato avamposto di Fort Berringer, in New Mexico, alle praterie del Montana, terre natie di quest’ultimo. Costretto ad accettare l’ingrato compito, pena la perdita della cospicua e attesa pensione, nel corso dell’impervio cammino, il Capitano, e il suo gruppo, incontrerà Rosalie (Rosamunde Pike), reduce della perdita del marito e dei tre figli, tra cui un neonato, barbaramente uccisi dai Comanche, accrescendo ulteriormente la rabbia, il disprezzo, e il desiderio di vendetta nei confronti dei già tanto odiati nativi americani.

Zerovskij-Solo per Amore: Incontro Stampa

Nella Stazione Terra, ultima fermata possibile per il nostro tempo, l’altoparlante annuncia la fuga del codardo ed insoddisfatto Adamo (Claudio Zanelli), ed  Eva (Alice Mistroni), la quale denuncia la sua condizione di donna martorizzata dalla vita e da quest’ultimo, e così, nella confusione generale, tra brani del vecchio e nuovo repertorio, ha inizio il magico spettacolo ideato, scritto e diretto da Renato Zero, nelle vesti del capostazione Zerovskij, angelo terreno con il compito di ristabilire, risvegliando valori e sentimenti nel genere umano, l’ordine, affinché il disegno di Dio possa compiersi.

Tomb Raider di Roar Uthaug

Il regista norvegese Roar Uthaugh, sceglie Alicia Vikander, premio Oscar come Miglior Attrice non Protagonista in The Danish Girl, per dare vita alla nuova versione del celebre personaggio protagonista del famoso videogioco creato da Crystal Dynamivs nel 2013, di Lara Croft, nella pellicola da lui diretta: Tomb Raider, reboot in cui ci vengono mostrate le origini della temeraria figura femminile che l’hanno condotta ad intraprendere le temerarie avventure, e  vestita precedentemente, nella nota serie cinematografica, dalla magnetica ed accattivante Angelina Jolie.

Peter Rabbit di Will Gluck

Dispettoso, determinato, astuto, simpatico e celatamente “coccoloso”, questo, e non solo, è: Peter Rabbit, nuovo live-action della Disney diretto da Will Gluck, rivisitazione cinematografica della serie TV: Peter il Coniglio, ispirata ai celebri racconti della scrittrice e illustratrice Beatrix Potter, il cui intento era quello di riuscire a risollevare il morale del figlio malato della sua governante Noel Moore, e costretta, in seguito al rifiuto degli editori, ad auto pubblicare la sua prima opera.