Thinkmovies è un blog dedicato esclusivamente al cinema, con recensioni, interviste e news in anteprima. Thinkmovies è nato da un'idea di Emanuela Giuliani, appassionata di make up e di cinema, ma convinta del fatto che non si finisce mai di imparare continua ad accrescere il proprio bagaglio professionale.

Nastri Doc 2018-Il Signor Rotpeter nella cinquina finalista dei DOCUFILM e Premio Speciale a Marina Confalone

Doppio riconoscimento de il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici italiani a Il Signor Rotpeter di Antonietta De Lillo. Il film oltre ad essere stato inserito nella cinquina dei migliori DOCUFILM realizzati l’anno scorso si porta a casa il Premio Speciale per la straordinaria interpretazione di Marina Confalone. Dopo il successo ottenuto alla 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia prosegue la gloriosa vita di Il Signor Rotpeter con queste importanti affermazioni. L’apprezzamento da parte dei giornalisti cinematografici italiani di questo lavoro così difficilmente classificabile, incentrato su una perfomance d’attrice eccezionale, aggiunge un tassello fondamentale al percorso sorprendente e innovativo di Antonietta …
Leggi Tutto
/ / News

Puoi Baciare lo Sposo: Incontro Stampa di Alessandro Genovese.

“Il film mi è piaciuto moltissimo perché appunto si rivolge ad un pubblico spesso distratto che non conosce bene l’argomento, mostrando l’omosessualità in modo naturale, e facendo capire che per un genitore non cambia niente, i figli non cambiano resteranno sempre tali, è solo una questione di accettazione.” Questa l’affermazione di un genitore appartenente all’AGedO, acronimo di “Associazione Genitori di Omosessuali”, Onlus nata nel 1992 e formata da famiglie di persone LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transessuali), nel corso dell’incontro stampa avvenuto in occasione della presentazione del film Puoi Baciare Lo Sposo, diretto da Alessandro Genovese, il quale pone al …
Leggi Tutto

Red Sparrow di Francis Lawrence

Nella fredda Unione Sovietica, Dominika Egorova (Jennifer Lawrence) apprezzata e ammirata ballerina di punta del prestigioso Teatro Bolshoi, nel corso di uno spettacolo è vittima di un tragico, non casuale, incidente,  il quale non solo infrange l’unica ragione della sua vita di continuare a danzare, ma la costringe, una volta vendicatasi di coloro che le hanno causato tale irreparabile danno, spezzandole una gamba, e preoccupata di non riuscire ad accudire la madre malata, ad accettare la proposta dell’ambiguo zio Vanya Egorov (Matthias Schoenaerts), entrando a far parte delle spietate, seducenti, manipolatrici agenti “Sparrow”, vere e proprie macchine da guerra prive …
Leggi Tutto
/ / In sala

Vi presentiamo la classifica Box Office ITALIA del fine settimana

VI PRESENTIAMO LA CLASSIFICA BOX OFFICE DEL FINE SETTIMANA: 1 A CASA TUTTI BENE ITA 01 Distribution 2 BLACK PANTHER USA Walt Disney S.R.L. 3 LA FORMA DELL’ACQUA –THE SHAPE OF WATER USA 20th Century Fox Italia S.P.A. 4 Il FILO NASCOSTO (PHANTOM THREAD) USA Universal S.R.L. 5 BELLE & SEBASTIEN-AMICI PER SEMPRE (BELLE ET SEBASTIEN 3-LE DERNIER CHAPITRE)  FRA Notorious Pict. S.P.A. 6 CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO (FIFTY SHADES FREED)  USA Universal S.R.L. 7 LA VEDOVA WINCHESTER (WINCHESTER) AUS Eagle Pictures S.P.A. 8 SCONNESSI ITA Vision Distribution 9 THE POST USA 01 Distribution 10 ORE 15:17 – ATTACCO AL …
Leggi Tutto
/ / Box Office Italia

Quello che non so di lei di Roman Polanski

Quello che non so di lei, ossia la sintesi di ciò che ognuno ignora, poiché inconsapevolmente celato, del proprio essere, il così detto lato nascosto, il quale si materializza, emergendo dal labirinto dell’inconscio assumendo le sembianze di un inquietante ed affascinate alter ego, riflesso che incarna quella sicurezza, e determinazione, venuta improvvisamente a mancare, o, semplicemente, assente. Questo l’angolo umano che Roman Polanski esamina e sviscera nella sua ultima pellicola, adattamento cinematografico del romanzo: “D’après une Histoire Vraie”, “Da una storia vera” di Delphine De Vigan. Un percorso psicologico intenso, in cui reale ed irreale si fondono, dando vita ad …
Leggi Tutto
/ / In sala

Festival Internazionale del Cinema di Berlino 2018: Tutti i Vincitori

Si è conclusa questa sera, con l’assegnazione dei premi,  la 68° edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino, a trionfare Touch Me Not della regista rumena Adina Pintilie, mentre Wes Anderson con L’isola dei cani si aggiudica il Premio per la Miglior Regia, nulla invece per quanto riguarda i  due film italiani in concorso: Figlia Mia, di Laura Bispuri, e La terra dell’abbastanza dei fratelli D’Innocenzo. ORSO  D’ORO PER MIGLIOR FILM Touch Me Not di Adina Pintilie   GRAN PREMIO DELLAGIURIA Twarz di Małgorzata Szumowska   ORSO D’ARGENTO PER IL MIGLIOR REGISTA Wes Anderson per L’isola dei cani   …
Leggi Tutto
/ / News

Lady Bird di Greta Gerwig

Christine McPherson (Saoirse Ronan), originaria di Sacramento, California, è la protagonista, attorno cui ruota e si sviluppa l’irriverente pellicola diretta da Greta Gerwig: Lady Bird, eccentrico, e provocatorio soprannome scelto dalla liceale, decisamente sopra le righe, preda del vortice dei turbamenti tipici adolescenziali, alla ricerca del giusto percorso in grado di placare l’impazienza di sperimentare nuove emozioni, ed esaudire, o appagare, il desiderio di emergere distinguendosi. La regista, ispirandosi alla propria esperienza di vita, racconta la complicata, obbligata fase di transizione, il cui compito è quello di traghettare ogni ragazza nella dimensione adulta della donna, mostrandone non solo il tipico …
Leggi Tutto
/ / In sala

Figlia Mia di Laura Bispuri

Laura Bispuri, dirigendo: Figlia Mia, focalizza l’attenzione sul delicato tema della maternità, attraverso la contesa tra due madri, di Vittoria (Sara Casu) bambina di 10 anni, figlia di Angelica (Alba Rohrwacher) donna allo sbando, e data in adozione ancora in fasce proprio da quest’ultima a Tina (Valeria  Golino), forte e responsabile, ponendo ancora una volta al centro della scena la donna, ed in particolare dell’intensa, indescrivibile connessione materna, e dell’immaginario filo che permette, in qualsiasi occasione di riconoscersi. Un’attrazione empatica unica e assoluta, nei confronti della quale la piccola Vittoria, data anche la sua tenera età, perfettamente consapevole delle condizioni …
Leggi Tutto
/ / In sala