“The Serpent Queen”: Lionsgate+ rinnova la serie per una seconda stagione

“The Serpent Queen”: Lionsgate+ rinnova la serie per una seconda stagione

Annunciata da Lionsgate+ la seconda stagione, che sarà composta da 8 episodi, della serie “The Serpent Queen”, che vedrà la due volte vincitrice del Golden Globe, due volte candidata all’Oscar e due volte nominata al BAFTA Award, Samantha Morton, tornare nei panni della spietata regina Caterina de’ Medici.

“The Serpent Queen è decisamente moderno, cupamente comico e completamente inaspettato. La storia di Caterina De’ Medici è perfettamente in linea con la nostra selezione di narrazioni al femminile” – ha dichiarato il presidente della programmazione originale per STARZ, Kathryn Busby“Siamo entusiasti di svelare altri particolari della sua vita e del suo regno attraverso la brillante personalizzazione di Samantha di questa potente sovrana.”

“The Serpent Queen”, la cui prima stagione ha debuttato lo scorso 11 settembre e terminerà domenica 30 ottobre, dà una svolta contemporanea alla narrazione convenzionale con la sovrana stessa che, attraverso flashback, narra il suo passato e impartisce le lezioni che ha imparato alla sua nuova serva e confidente, Rahima. A 14 anni, la giovane orfana Caterina, viene data in sposa alla corte francese del XVI secolo. È infatti la nipote di Papa Clemente (interpretato da Charles Dance) il quale ha negoziato con il Re di Francia una ricca dote, un’alleanza geopolitica e l’aspettativa di molti eredi in cambio dell’unione in matrimonio con il suo secondogenito. Tuttavia, la prima notte di nozze, Caterina scopre che il marito è innamorato di Diane de Poitiers (interpretata da Ludivine Sagnier) una bellissima dama di compagnia con il doppio della sua età.

Basato sul libro “Catherine de Medici: Renaissance Queen of France” di Leonie FriedaThe Serpent Queen” è scritta e prodotta da Justin Haythe (“Revolutionary Road”, “Red Sparrow”, “The Lone Ranger”). Stacie Passon (“Transparent”, “Dickinson”, “Billions”) dirige più episodi, incluso il primo. La serie è prodotta da Francis Lawrence (“Hunger Games: La ragazza di fuoco”, “Hunger Games: Il canto della rivolta parte 1”, “The Hunger Games: Il canto della rivolta parte 2”) e da Erwin Stoff (“Matrix”, “13 Hours”, “Edge of Tomorrow – Senza domani”). La serie in otto episodi è prodotta per Starz da Lionsgate Television e 3 Arts Entertainment.

Il cast include Colm Meaney (“Star Trek: Deep Space Nine”, “Tolkien”), Kiruna Stamell (“The New Pope”, “Moulin Rouge!”), Barry Atsma (“The Hitman’s Bodyguard”, “Bad Banks”), Alex Heath (“Suspicion”, “Boiling Point”), Amrita Acharia (“Il Trono di Spade”, “The Good Karma Hospital”), Enzo Cilenti (“Free Fire”, “The Last Tycoon”), Antonia Clarke (“Anna, Magic in the Moonlight”), Adam Garcia (“Le ragazze del Coyote Ugly”, “Assassinio sull’Orient Express”), Beth Goddard (“Manhunt”, “Des”), Raza Jaffrey (“Homeland”, “Code Black”), Ray Panthaki (“Away”, “Colette”), Nicholas Burns (“Emma”, ​​“Harlots”) e Danny Kirrane (“Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar”, “Don’t forget the driver”) e Rupert Everett (“Il matrimonio del mio migliore amico”, “Adult Material”).

La Redazione