“Hellraiser”: il reboot ottiene il Rating R

“Hellraiser”: il reboot ottiene il Rating R

Il reboot di “Hellriser”, adattamento targato Hulu dell’omonimo classico horror del 1987, tratto dalla novella di Clive Barker, “The Hellnound Heart”, come riportato da Collider, ha ottenuto il Rating R, ovvero il divieto ai minori di 17 anni non accompagnati dai genitori, a causa della presenza di scene horror dalla forte violenza e scene di nudo.

Prodotto da Spyglass, diretto da David Bruckner, e scritto da Ben Collins e Luke Piotrowski, da una storia di David Goyer, di cui non sono stati diffusi dettagli in merito, il film, debutterà negli Stati Uniti direttamente su Hulu, e in Italia, molto probabilmente, arriverà su Star di Disney+.

Il rifacimento inoltre non avrà collegamenti con l’annunciata serie HBO che vedrà dietro la macchina da presa di tre episodi, più il pilot, David Gordon Green, e alla sceneggiatura Mark Verheiden e Michael Dougherty, con Barker coinvolto esecutivamente.

A vestire i panni di Pinhead, sarò Jamie Clayton, mentre Odessa A’zion interpreterà la protagonista. Nel cast anche: Brandon Flynn (“13 Reasons Why”, “Ratched”) Goran Visnjic (“The Boys”, “ER”) Drew Starkey (“Outer Banks”, “Love, Simon”) Adam Faison (“Andrà tutto bene”, “Into the Dark”), Aoife Hinds (“Normal People”, “Anne Boleyn”), Selina Lo (“Livello Boss”) e Hiam Abbass (“Blade Runner 2049”, “Successione”).

La storia originale seguiva la vicenda di Frank Cotton, un uomo depravato che dopo aver aperto la porta di una dimensione parallela, vedrà il proprio corpo dilaniato dai Cenobiti, creature dell’inferno che manterranno i brandelli del corpo in vita, e dominati dal demone al centro della scena Pinhead/Hellraiser, interpretato in ben 8 capitoli da Doug Bradley. A distanza di anni Larry, il fratello di Frank, si trasferisce nella casa disabitata di quest’ultimo con la moglie Julia e la figlia Kristy, e l’accidentale ritorno in vita di quest’ultimo scatenerà l’inferno.

© Riproduzione Riservata