The Alessandro Nomellini Awards: festa grande per la prima edizione del premio, dalla coppia dell’estate Petrelli-Salemi ai baci stellari di Valeria Marini

The Alessandro Nomellini Awards: festa grande per la prima edizione del premio, dalla coppia dell’estate Petrelli-Salemi ai baci stellari di Valeria Marini

Una festa spumeggiante, nella cornice esclusiva del Twiga di Forte dei Marmi: alla presenza di un selezionatissimo parterre di ospiti italiani e internazionali, si è appena conclusa con grande successo la prima edizione del premio The Alessandro Nomellini Awards 2022, un riconoscimento unico nel suo genere. L’idea nasce dalla mente brillante di un giovane imprenditore, creativo e filantropo toscano che si è formato negli Stati Uniti ed è tornato in Italia per condividere esperienze e conoscenze in campo finanziario, diplomatico ed educativo. “Il made in Italy” – ha spiegato il creatore dell’evento – “non è e non deve essere un’etichetta ma un patrimonio da preservare e accrescere con orgoglio”.

A brillare nello scenario vacanziero della Versiglia otto eccellenze italiane in diversi campi, applauditi dalle celebrity nostrane più amate, tra cui Barbara D’Urso, Alba Parietti, Paolo Brosio, Valeria Marini, Emanuele Filiberto e Gianni Sperti.

Il regista e attore Ricky Tognazzi ha ricevuto il premio alla carriera durante il centenario della nascita del padre Ugo, gigante indimenticabile della commedia all’Italia. Alia Guagni, difensore del Milan e della nazionale di calcio, è stata insignita del premio per gli incredibili meriti sportivi.  Vira Carbone, conduttrice del programma Buongiorno benessere su Rai Due, e Gianluigi Nuzzi, giornalista di Quarto grado (Rete Quattro), si sono distinti per la divulgazione scientifica. L’infettivologo Matteo Bassetti, che guida la classifica social dei medici più seguiti del Belpaese, ha ricevuto il premio per l’impegno profuso durante la recente emergenza sanitaria. A Stefano De Martino, una delle punte di diamante di Rai Due, è stato assegnato il riconoscimento come miglior conduttore della stagione mentre Stash dei The Kolors e i Gemelli DiVersi, premiati dalla modella Agata Samperi, hanno trionfato nelle categorie legate all’innovazione e all’avanguardia musicale.

Sul palco a fare gli onori di casa Simona Izzo, che ha condotto la serata con brio e ironia, in un esilarante ping pong verbale con il marito Ricky Tognazzi. Tra gli aneddoti condivisi con il pubblico anche uno legato alle loro nozze: durante lo scambio dei voti, il sacerdote ha chiesto alla futura sposa se avesse voluto prendere come consorte Ugo. Battute, sguardi complici e tante risate sono state il marchio di fabbrica di un festeggiamento glamour, sofisticato ma anche decisamente pop. In piena tradizione del BBF (Bello e Ben Fatto), Alessandro Nomellini ha ufficialmente aperto le porte del metaverso con una capsule collection graffiante e già iconica, presentata in anteprima durante il party a tema animalier.

A far ballare la platea ci hanno pensato gli ospiti musicali Stash e i Gemelli DiVersi, che si sono esibiti sulle note dei brani più celebri del repertorio prima che il frontman dei The Kolors debuttasse in consolle durante il DJ set dell’after party.

La socia e amica di Alessandro Nomellini, Kris Jenner (matriarca del clan Kardashian), ha anche fatto una sorpresa a Barbara D’Urso prima dell’evento con un video di saluti e la conduttrice – che ha poi condiviso candidamente l’aneddoto dal palco – si è poi scusata per aver cancellato le immagini. Il motivo? Non ha riconosciuto l’imprenditrice americana ma, con la sua solita autoironia, questo non le ha impedito di riderci su (e recuperare ovviamente il video).

Tra abbracci vigorosi (tra Stash ed Emanuele Filiberto, ex colleghi nella giuria di Amici di Maria De Filippi), balli scatenati (con i baci stellari di Valeria Marini) e tributi commossi (la conduttrice Vira Carbone ha condiviso la propria esperienza con l’ipocondria), l’evento si è concluso all’alba dopo una maratona no-stop di balli che hanno ripercorso, anche a dispetto della parentesi di pioggia battente, i sound più iconici degli ultimi decenni.

La Redazione