“Il Castello Errante di Howl”: il Poster e il Trailer dell’animazione al cinema dall’11 al 17 agosto

“Il Castello Errante di Howl”: il Poster e il Trailer dell’animazione al cinema dall’11 al 17 agosto

Dall’11 al 17 torna al cinema “Il castello errante di Howl” di Hayao Miyazaki, che conclude la rassegna di successo “Un mondo di sogni animati” di Lucky Red che ha conquistato il box office italiano riportando in sala alcuni dei capolavori dello Studio Ghibli: “La città incantata”, “Principessa Mononoke”, “Nausicaa della Valle del Vento” e “Porco Rosso”. Il film sarà proiettato sia in versione doppiata sia in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Candidato al Premio Oscar come Miglior Film d’Animazione, “Il castello errante di Howl” è stato presentato nel 2004 alla 61^ Mostra del Cinema di Venezia aggiudicandosi il Premio Osella per il miglior contributo tecnico. Nel 2005 è arrivato al cinema, in Italia, in concomitanza con la 62^ Mostra del Cinema di Venezia, dove Miyazaki è stato premiato con il Leone d’Oro alla carriera. L’elenco dei cinema dove vedere “Il castello errante di Howl” è disponibile qui.

Sophie ha 18 anni e lavora nel negozio di cappelli ereditato dal padre. Un giorno, durante un giro fuori città, Sophie incontra Howl, un giovane mago che vive a bordo di un castello che cammina. All’incontro assiste una strega che, accecata dalla gelosia, manda a Sophie una maledizione potentissima che la trasforma in una donna di novant’anni. Fuggendo dal villaggio Sophie riesce a entrare nel castello errante. E il suo viaggio fantastico inizia.

3 CURIOSITÀ SUL FILM

  • “Il castello errante di Howlè tratto dall’omonimo romanzo della scrittrice Diana Wynne Jones, primo volume della trilogia firmata dall’autrice britannica, e ha vinto il Premio Phoenix istituito dalla Children’s Literature Association nel 2006. In un’intervista rilasciata a “The Daily Telegraph” l’autrice ha dichiarato di aver molto apprezzato il film. Nel romanzo sono presenti temi cari al regista, come il pacifismo e le metamorfosi, che hanno fatto da base per lo sviluppo del film. Temi che nel romanzo sono marginali, come la guerra, hanno invece trovato più spazio nell’opera di Miyazaki che all’epoca era molto scosso dalla guerra, tanto che nel 2003 decise di non presentarsi alla cerimonia degli Oscar per ritirare il premio per il “Miglior Film d’Animazione” aLa città incantata: non voleva recarsi in un paese che stava bombardando l’Iraq.
  • Inizialmente Miyazaki affidò la regia a Mamoru Hosoda, ma successivamente decise di riprenderla in mano e occuparsene personalmente. Per la produzione del film sono stati utilizzati 1400 disegni realizzati a mano dagli artisti che hanno lavorato a“Il castello errante di Howl”.
  • Il giorno 1 novembre 2022, nella città di Nagakute, in Giappone, verrà inaugurato il Ghibli Park, primo parco tematico dello Studio, dove, a quanto pare, sorgerà anche una riproduzione gigante del castello errante di Howl. Sarà alto circa 16 metri, di certo non si muoverà, ma sarà visitabile e gli appassionati potranno esplorare le sue camere. Sito ufficiale: https://ghibli-park.jp/en/about

La Redazione