Venezia 79: annunciato il Programma Ufficiale della 79esima edizione, In Concorso anche “Blonde”, “Bones and All” e “Bardo”

Venezia 79: annunciato il Programma Ufficiale della 79esima edizione, In Concorso anche “Blonde”, “Bones and All” e “Bardo”

Presentato in diretta streaming da Roberto Cicutto, Presidente della Biennale di Venezia, e da Alberto Barbera, Direttore Artistico del Settore Cinema, il programma ufficiale della 79esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, che si svolgerà dal 30 agosto al 10 settembre.

Un programma ricchissimo che vede In Concorso i titoli “Il Signore delle Formiche” di Gianni Amelio, “The Whale” di Darren Aronofsky, “Blonde” di Andrew Dominik, “Bardo” di Alejandro Gonzalez Inarritu, e “Bones and All” di Luca Guadagnino, giusto per citarne qualcuno.

DI SEGUITO IL PROGRAMMA COMPLETO

CONCORSO INTERNAZIONALE

“White Noise” di Noah Baumbach – Film di Apertura

“Il signore delle formiche” di Gianni Amelio

“The Whale” di Darren Aronofsky

“L’immensità” di Emanuele Crialese

“Saint Omer” di Alice Diop

“Blonde” di Andrew Dominik

“Tàr” di Todd Field

“Love Life” di Koji Fukada

“Bardo” di Alejandro Gonzalez Inarritu

“Athena” di Romain Gavras

“Bones and All” di Luca Guadagnino

“The Eternal Daughter” di Joanna Hogg

“Beyond The Wall” di Vahid Jalilvand

“The Banshees of Inisherin” di Martin McDonagh

“Argentina 1985” di Santiago Mitra

“Chiara” di Susanna Nicchiarelli

“Monica” di Andrea Pallaoro

“No Bears” di Jafar Panahi

“All the Beauty and the Bloodshed” di Laura Potras

“Un couple” di Frederick Wiseman

“The Son” di Florian Zeller

“Les Miens” di Roschdy Zem

“Les Enfants des Autres” di Rebecca Zlotowski

FUORI CONCORSO

Lungometraggi

“The Hanging Sun” di Francesco Carrozzini (Film di chiusura)

“When the Waves are Gone” di Lav Diaz

“Living” di Oliver Hermanus

“Dead for a Dollar” di Walter Hill

“Call of God” di Kim Ki-duk

“Dreamin’ Wild” di Bill Pohlad

“Master Gardener” di Paul Schrader

“Siccità” di Paolo Virzì

“Pearl” di Ti West

“Don’t Look Now” di Olivia Wilde

Documentari

“Freedom on Fire – Ukrains Fight For Freedom”

“The Matchmaker” di Benedetta Argentieri

“Gli ultimi giorni dell’umanità” di Enrico Ghezzi e Alessandro Gagliardo

“A Compassionate Spy” di Steve James

“Music for Black Pidgeon” di Jorgen Leth e Andreas Koefoed

“The Kiev Trial” di Sergei Loznitsa

“In viaggio” di Gianfranco Rosi

“Bobi Wine Ghetto President” di Christopher Sharp e Moses Bwayo

“Nuclear” di Oliver Stone

Serie

“The Kingdom Exodus” di Lars Von Trier

“Copenaghen Cowboy” di Nicolas Winding Refn

Cortometraggi

“La guerra è finita” di Simone Massi

“In quanto a noi” di Simone Massi

“Look at me” di Sally Potter

“La cameriera” di Lucrecia Martel

BIENNALE CINEMA COLLEGE

“Ragtag” di Giuseppe Boccasini

“Come le tartarughe” di Monica Dugo

“Banu” di Tahmina Rafaella

“GORNYI LUK (CIPOLLA DI MONTAGNA)” di Eldar Shibanov

“Palimpsest” di Hanna Västinsalo

VENEZIA CLASSICI – Documentari

“Ragtag” di Giuseppe boccasini

“Desperate Souls, Dark City and the Legend of The Midnight Cowboy” di Nancy Buirski

“Fragments of Paradise” di K.D Davison

“Conformista ribelle” di Anselma Dell’Olio

“Jerry Schatzberg Portrait Paysage” di Pierre Filmon

“Godard Seul le cinema” di Cyril Leuthi

“The Ghost of Richard Harris” di Adrian Sibley

“Bonnie” di Simon Wallon

“Sergio Leone, l’italiano che inventò l’America” di Francesco Zippel

ORIZZONTI

“Princess” di Roberto De Paolis (Film d’Apertura)

“Obet” di Michal Blasko

“En los Margénes” di Juan Diego Botto

“Trenque Lauquen” di Laura Citarella

“Vera” di Tizza Covi e Rainer Frimmel

“Innocence” di Guy Davidi

“Blanquita” di Fernando Guzzoni

“Pour la France” di Rachid Hami

“Aru Otoko” di Kei Ishikawa

“Chleb i sol” di Damian Kocur

“Luxembourg, Luxembourg” di Antonio Lukich

“Ti mangio il cuore” di Pippo Mezzapesa

“Spre Nord” di Mihai Mincan

“Autobiography” di Makbul Mubarak

“The Sitting Duck” di Jean-Paul Salomé

“Jang-e Jahani Sevom” di Houman Seyedi

“The Happiset Man in the World” di Teona Strugar Mitevska

“A noiva” di Sergio Trefaut

ORIZZONTI EXTRA

“L’origin du male” di Sébastien Marnier (Film d’apertura)

“Hanging Gardens” di Ahmed Yassin Al Daradji

“Amanda” di Carolina Cavalli

“Zapatos Rojos” di Carlos Eichelmann Kaiser

“Nezouh” di Soudade Kaadan

“Notte fantasma” di Fulvio Risuleo

“Bi Roya” di Arian Vazirdaftari

“Valeria is Getting Married” di Michal Vinik

“Goliath” di Adilkhan Yerzhanov

La Redazione