Un francobollo dedicato a Giffoni per l’Anno Europeo dei Giovani

Un francobollo dedicato a Giffoni per l’Anno Europeo dei Giovani

Un francobollo dedicato a Giffoni per celebrare il 2022 che è l’Anno Europeo dei Giovani. In quest’ottica il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di emettere un Francobollo ordinario appartenente alla serie tematica Il Patrimonio artistico e culturale italiano dedicato a Giffoni52 2022 anno europeo della gioventù”.  L’uscita in tutta Italia è prevista per domani, lunedì 25 luglio. In contemporanea è prevista a Giffoni una cerimonia nel corso della quale sarà scoperto il francobollo. A farlo sarà il Ministro per lo Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti. Sarà presente anche il Presidente dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Antonio Palma, con la partecipazione di dirigenti di Poste Italiane.

Giffoni è ritenuto l’evento che più di ogni altro ha presentato, in oltre cinquant’anni, la bellezza, l’energia e la capacità di aggregazione” – dichiara il fondatore Claudio Gubitosi – “mettendo insieme culture e realtà diverse. Giffoni non ha mai cessato di dialogare con i suoi ragazzi, mantenendo un filo intenso, fatto di condivisione e di passione, anche in pieno lockdown. Da oltre mezzo secolo, lavoriamo con e per i ragazzi, declinando le nostre attività in decine di progetti speciali che si svolgono in tutto il mondo e durante tutto l’anno. Siamo orgogliosi, dunque, che il Ministero dello Sviluppo Economico e Poste Italiane abbiano deciso di realizzare un francobollo dedicato a noi in quest’anno così importante per i nostri giovani”. “Il Giffoni Film Festival svolge una mission importantissima, con un grande scopo: mette al centro del dibattito arte e cultura, attraverso la centralizzazione e valorizzazione della periferia” – afferma il Presidente dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Antonio Palma – “La scala presente nel francobollo ne è simbolo: un climax ascendente che partendo dal basso, porta verso l’alto i valori. Questa splendida figura retorica evoca l’effetto di progressione che ha fatto crescere nel tempo il Festival”.

L’illustrazione del francobollo rappresenta il sunto di questi 52 anni dedicati alla crescita umana e culturale dei giovani” – continua Palma – “Raffigura l’unione e l’aggregazione promossi dal Giffoni Film Festival che svolge un ruolo sociale indispensabile e necessario nel cinema, ma anche nella musica, nel teatro e più in generale in qualsiasi altra forma d’arte e di entertainment culturale: avvicinare i ragazzi all’arte ma anche formare menti critiche che abbiano la capacità di leggere la realtà al di là delle apparenze”. “Questo luogo è riuscito negli anni in una grande sfida” – conclude infine il Presidente Palma – “che deve essere da esempio e da traino: portare il sud e la periferia al centro del dibattito nazionale, facendo diventare Giffoni crocevia culturale di artisti, attori, musicisti”. Il francobollo, realizzato dall’artista salernitana Federica D’Ambrosio, vede tra i protagonisti una macchina che proietta il logo di Giffoni e dà ufficialmente inizio al Festival, di fronte a una platea gremita di giovani, ansiosi di confrontarsi e di crescere insieme, proiettandosi finalmente verso un futuro che sia all’insegna della felicità. Alle loro spalle, una scala che simboleggia il desiderio di andare oltre, di arrampicarsi verso l’altrove, di inseguire i sogni che volano tra le stelle, tra mezzelune, coriandoli, elementi festosi che rimandano alla gioia di vivere. Nessuno ha un volto definito, come nessuno ha un’identità geografica: sono tutti uomini e donne, senza distinzione, che ancora una volta si daranno la mano per fare rete e superare ogni barriera in quella che da 52 anni è la loro casa. La casa della creatività, del pensiero, della cultura, della sfida. Una casa dove nulla è impossibile da realizzare.

La Redazione