Addio a James Caan, il volto di Santino ‘Sonny’ Corleone ne “Il Padrino” ci lascia all’età di 82 anni

Addio a James Caan, il volto di Santino ‘Sonny’ Corleone ne “Il Padrino” ci lascia all’età di 82 anni

Ci lascia all’età di 82 anni James Caan, tra i più celebri volti del cinema d’autore della Hollywood degli anni ’70, interprete nel 1973 di Santino ‘Sonny’ Corleone ne “Il Padrino” di Francis Ford Coppola, ruolo che gli valse la candidatura agli Oscar come Miglior Attore non Protagonista, l’unica della sua carriera.

A confermare la notizia, la famiglia attraverso l’account Twitter della star.

“È con grande dispiacere che vi informiamo della morte di Jimmy durante la sera del 6 luglio. La famiglia apprezza le dimostrazioni di affetto e le condoglianze sentite e chiede di continuare a rispettare la loro privacy durante questi difficili momenti”.

Nato nel 1940 nel Bronx, da una famiglia di migranti ebrei dalla Germania, Caan dopo aver scoperto la recitazione all’Università, debuttò in televisione con una serie su “Gli Intoccabili”, per poi esordire al cinema nel 1964 con “Giorno di Terrore”.

Nel 1966 affiancò John Wayne in “El Dorado”, e nel 1969 lavorò con Francis Ford Coppola in “Non torno a casa stasera”, e prima di essere chiamato da quest’ultimo per “Il Padrino”, Caan fu nominato agli Emmy con “La canzone di Brian”.

Tra i suoi lavori ricordiamo inoltre “Rollerball” del 1975, “Strade Violente” del 1981 di Michael Maan, nonché “Dick Tracy” di Warren Beatty, “Misery non deve morire”, il film diretto da Rob Reiner, tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King, con il premio Oscar Kathy Bates, il recente classico natalizio “Elf”, con Will Farrel, e “Dogville” di Lars Von Trier.

© Riproduzione Riservata