“Poor Things”: slitta al 2023 il nuovo film di Yorgos Lanthimos

“Poor Things”: slitta al 2023 il nuovo film di Yorgos Lanthimos

Slitta l’uscita del nuovo film di Yorgos Lanthimos “Poor Things”. Atteso per il 2022 il film debutterà nelle sale nel 2023 distribuito in tutto il mondo da Searchlight Pictures, e molto probabilmente sarà presentato in anteprima al prossimo festival di Berlino o di Cannes.

Basato sull’omonimo romanzo di Alasdir Gray, pubblicato nel 1992, ispirato a sua volta al libro gotico “Frankenstein o il moderno Prometeo” di Mary Shelly, la storia, adattata dallo stesso regista greco assieme a Tony McNamara, seguirà Bella Baxter, dal volto di Emma Stone, conosciuta con il nome di Victoria Blessington e descritta come ‘una donna volubile, ipersessualizzata ed emancipata, ovvero una moderna Frankenstein al femminile’, la quale dopo essere morta annegata, nel tentativo di fuggire dal marito violento, tornerà in vita grazie al dottor Gadwin Baxter, interpretato da Willem Dafoe, il quale le trapianterà il cervello del bambino da lei portato in grembo. La storia che vedrà inoltre Eamy Youssef nei panni di Max McCandless, Mark Ruffalo in quelli di Duncan, e Jerrod Carmichael nel ruolo di Harry Astley.

Il titolo, tuttavia non sarà l’unica rivisitazione di “Frankenstein”, come ben si sa infatti, lo scorso autunno è stato annunciato il titolo guidato da Sebastian Lelio tratto d “La moglie di Frankenstein” di James Whale, “Bride”, con Scarlett Johansson nel ruolo principale.

FONTE WORLD OF REEL