Bardolino Film Festival: si chiude con il Ciak d’Oro alla sceneggiatura di “Qui rido io”

Bardolino Film Festival: si chiude con il Ciak d’Oro alla sceneggiatura di “Qui rido io”

Volge al termine il Bardolino Film Festival, che nella giornata conclusiva di domenica 19 giugno celebrerà Mario Martone, reduce dal successo al Festival di Cannes con “Nostalgia”, presentato sempre a Bardolino alla presenza del protagonista Pierfrancesco Favino.

L’omaggio al grande regista napoletano prosegue con la serata di chiusura nel corso della quale, oltre alle premiazioni dei film dei due concorsi BFF Doc e BFF Short, sarà assegnato il prestigioso Premio CIAK D’ORO a Mario Martone e Ippolita Di Majo per la sceneggiatura di Qui rido io”. Sarà a Bardolino anche Cristiana Dell’Anna, tra le interpreti del film, che prima della proiezione dialogherà insieme a Mario Martone con il pubblico del festival in un incontro moderato da Franco Dassisti, direttore del BFF, e Flavio Natalia, direttore della rivista di cinema Ciak media partner della manifestazione (ore 21.00, Villa Carrara Bottagisio).

Tanti gli incontri durante la giornata, dall’omaggio a Paolo Sassanelli (ore 17.00, Chiostro del Comune), a Bardolino in veste di presidente della giuria del concorso cortometraggi, con anche le proiezioni di due suoi corti al cinema Corallo (ore 18.00), al ricco programma degli aperitivi letterari che nella mattinata ospiterà Silvio Greco con “La plastica nel piatto” (Giunti SlowFood Editore), Lisa Casali con “Il dilemma del consumatore green” e Franco Aliberti con “Uno – In cucina con un solo ingrediente”, entrambi editi da Gribaudo (ore 11.00, Chiostro del Comune), per poi proseguire nel pomeriggio con l’ex campione del ciclismo Davide Cassani e il suo “Ho voluto la bicicletta”, in libreria per Rizzoli (ore 18.00, Chiostro del Comune).

Ultime proiezioni per i film delle sezioni competitive con i documentari “Rue Garibaldi” di Federico Francioni, storia di un fratello e una sorella nella banlieue parigina vincitore della sezione Italiana.Doc all’ultimo Torino Film Festival, e “Signs of life” di Marko Nicolić, un viaggio attraverso le storie degli hotel abbandonati nel tempo in Serbia raccontate dai loro ex dipendenti (ore 16.00, Cinema Corallo).

Per la sezione cortometraggi, Da qui in poi, il nulla” di Diego Monfredini, “Lili Alone” di Zou Jing, “Al-Sit” di Suzannah Mirghani, “Don vs Lightning” di Big Red Button (ore 14.30, Cinema Corallo) e “Cracked” di Mahmut Taş, che precederà la proiezione serale a Villa Carrara Bottagisio. 

La Redazione