Le Giornate della Luce: Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi e Tonino Delli Colli in Mostra al Festival

Le Giornate della Luce: Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi e Tonino Delli Colli in Mostra al Festival

Tra gli eventi che caratterizzeranno l’8a edizione delle Giornate della Luce, le mostre fotografiche Gassman & Tognazzi e Tonino Delli Colli direttore della fotografia di Pasolini entrambe aperte al pubblico dal 4 al 26 giugno e curate da Antonio Maraldi e in collaborazione con il Centro Cinema Città di Cesena.

Gassman & Tognazzi è un omaggio a due grandi interpreti del nostro cinema nell’anno del centenario della nascita di entrambi che vuole ricordare la loro amicizia e la loro lunga carriera artistica a partire da un percorso iniziato in maniera opposta. Per Vittorio Gassman con ruoli spesso da “villain” come in “Riso amaro” di De Santis o “Il cavaliere misterioso” di Freda. Due film documentati in mostra. Per Ugo Tognazzi, con ruoli comico farseschi, come “Un dollaro di fifa”, ruoli naturali per chi, come lui, veniva dall’avanspettacolo e dalla rivista. Poi, per entrambi, la fatica di farsi accettare dalle produzioni: comiche per GassmanMonicelli che lo impone ne “I soliti ignoti”) e serie per Tognazzi (sono Luciano Salce e Marco Ferreri a sdoganarlo). Da quel momento, prendono il via due carriere che segnano la miglior commedia all’italiana e la mostra ne vuole rendere omaggio. Numerosi i riconoscimenti ricevuti da entrambi come il premio come Miglior Attore al Festival di Cannes, a Gassman nel 1975 per “Profumo di donna” e a Tognazzi nel 1981 per “La tragedia di un uomo ridicolo”. Le foto esposte, che provengono tutte dai fondi del Centro Cinema Città di Cesena, puntano a offrire una testimonianza, incompleta ma significativa, dell’arte di due grandi interpreti, in grado di giocare con tutti i registri.

Dal 4 al 26 giugno anche la mostra Tonino Delli Colli direttore della fotografia di PasoliniNel centenario della nascita di Pasolini un omaggio a un grande autore della fotografia come Tonino Delli Colli, direttore della fotografia dei suoi primi e ultimi film. La mostra si concentra in particolare su “Mamma Roma” e sulle opere iniziali di ambientazione romana, documentando una collaborazione che seppe produrre risultati memorabili, catturata nei momenti di lavoro sul set o nelle pause tra una ripresa e l’altra. Le foto, alcune delle quali inedite, firmate da Divo Cavicchioli e Angelo Novi provengono dai fondi del Centro Cinema Città di Cesena. La mostra è in collaborazione con il CRAF (Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia).

Due appuntamenti importanti per il festival ideato da Gloria De Antoni e da lei diretto con Donato Guerrache da anni celebra gli autori della fotografia, veri protagonisti della manifestazione.

Le Giornate della Luce sono organizzate dall’Associazione Culturale Il Circolo di Spilimbergo e nel 2021 hanno avuto il sostegno di MiC, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Città di Spilimbergo, Fondazione Friuli, Friulovest Banca.

La Redazione