Cannes 2022: “Beasts Of Prey” selezionato al Frontieres Co-production Market

Cannes 2022: “Beasts Of Prey” selezionato al Frontieres Co-production Market

Il progetto di lungometraggio “Beasts Of Prey” (titolo italiano “Ferine”), opera prima di Andrea Corsini prodotta da EDI Effetti Digitali Italiani, è stato selezionato per partecipare alla 14esima edizione del Frontieres Co-production Market che si svolgerà dal 21 al 24 luglioMontreal in concomitanza con il Fantasia Film Festival, due degli eventi internazionali di punta per la produzione di cinema di genere di qualità.

L’annuncio è stato dato in chiusura di Frontieres @ Cannes, l’evento organizzato in collaborazione con il Marché du Film di Cannes.

Lo scopo di Frontieres è di seguire e accompagnare nello sviluppo, fino alla realizzazione e al lancio i progetti di genere più interessanti provenienti da tutto il mondo” – così Dice Annick Mahnert, direttrice di Frontieres.

Tra i progetti selezionati in passato da Frontieres è necessario ricordare “Raw” il primo film della Palma d’Oro Julia Ducournau e alcuni capisaldi del nuovo cinema di genere lanciati dal Sundance Film Festival e dalle sezioni collaterali di Cannes e dal Sitges Film Festival come “Hatching”, “Lamb”, “Sea Fever” e “Vivarium”.

“Beasts Of Prey” infatti era già stato selezionato nel 2021 per partecipare alla sezione Proof of Concept di Frontieres @ Cannes, e questa nuova selezione è una conferma dell’interesse del mondo internazionale della produzione di genere per l’opera prima di Corsini.

EDI ha iniziato a lavorare al progetto producendo prima l’omonimo cortometraggio “Ferine” dello stesso Andrea Corsini, di cui il lungo approfondisce i personaggi, la narrazione e le tematiche, seguendo una dinamica produttiva di passaggio dal cortometraggio al lungo tipica degli esordi degli autori di genere internazionali.

“Ferine” si è distinto a livello nazionale, con premiere in concorso alla Settimana Internazionale della Critica di Venezia nel 2019, e internazionale, perché selezionato da più di 40 festival nel mondo, vincendo 15 premi. In occasione della prima l’allora direttore della SIC Giona Nazzaro dichiarò che: “Andrea Corsini è una delle voci più interessanti e credibili del cinema italiano del futuro”.

Già selezionato allo European Genre Forum, “Beasts Of Prey” è un dramma psicologico con elementi horror, una storia sui confini della natura umana, la protagonista è una collezionista di arte contemporanea che, a seguito di un evento traumatico, sviluppa un comportamento animale che la rende pericolosa e stravolge la sua esistenza.

EDI ha già siglato un accordo di coproduzione con la società danese Paloma Pictures di Per Damgaard, presente a Cannes come coproduttore del film in concorso “Triangle Of Sadness” di Ruben Ostlund, ed è in trattativa con una importante società di vendite estere.

A livello nazionale il MiC ha riconosciuto la qualità artistica del progetto “Beasts Of Prey” attribuendo il finanziamento Selettivo allo Sviluppo.

Le riprese sono previste per la primavera 2023.

La Redazione