“Thirst”: su Miocinema dal 23 maggio il film di Park Chan Wook

“Thirst”: su Miocinema dal 23 maggio il film di Park Chan Wook

MioCinema è lieta di annunciare l’arrivo in esclusiva per le piattaforme del film “Thirst” di Park Chan-Wook, vincitore del Premio della Giuria a Cannes nel 2009. 

Girato dopo la celebre Trilogia della Vendetta (“Mr. Vendetta”, “Old Boy”, “Lady Vendetta”), Thirst è un film molto amato da Park Chan-Wook, che non ha mai fatto mistero di considerarlo uno dei suoi migliori.

La realizzazione del progetto (da un sogno poi incrociato con la lettura della Teresa Raquin di Zola) è stata molto lunga e si è andata componendo nel tempo, pezzo per pezzo, fino a raggiungere la compiutezza del risultato finale.

“Thirst è stato un film con una gestazione lunghissima. Durata almeno dieci anni, nel corso dei quali, ovviamente, ho fatto anche altre cose. All’inizio, non lo avevo preso molto sul serio, nel senso che una notte mi era venuta l’idea di un film sui vampiri e mi ero limitato a buttare giù un paio di paginette, su questo spunto” – ha dichiarato il regista Park Chan-Wook – “L’idea che mi era venuta, verteva su un prete che fosse anche un medico. Ha iniziato come sacerdote, poi ha studiato medicina, quindi ha la licenza per esercitare la professione di medico. Vive dentro di sé un senso di colpa, perché si è reso conto che le sue preghiere non hanno effetto e questo lo porta a nutrire delle pulsioni suicide. Quindi, come prete/dottore, si offre volontario per partecipare a un esperimento biologico, per aiutare a salvare l’umanità, ma nonostante le sue buone intenzioni, diventa un vampiro.”

In una piccola cittadina coreana, un prete molto amato dalla sua comunità, accetta di sottoporsi ad un esperimento scientifico finalizzato alla ricerca di un vaccino per un virus raro e mortale. Ma durante l’esperimento qualcosa va storto e il prete finisce per ricevere del sangue infetto che lo trasforma in un vampiro. Travolto dalla sua nuova natura violenta e assetata di sangue, inizia una relazione con la moglie insoddisfatta di un suo vecchio amico, precipitando in un abisso di perversione e peccato. Premio della giuria a Cannes nel 2009, “Thirst” è un altro geniale racconto del grande regista Park Chan Wook.

La Redazione