“Moon Knight”: nel Nuovo Spot un assaggio del sesto e ultimo episodio  

“Moon Knight”: nel Nuovo Spot un assaggio del sesto e ultimo episodio  

“Moon Knight”, la serie originale in live – atcion Marvel Studios, si prepara per il gran finale. Il sesto e ultimo episodio infatti, della durata di 42 minuti, andrà in onda mercoledì 4 maggio. Nell’attesa, se pur breve, un Nuovo Spot offre un assaggio, se pur breve, di cosa ci aspetta.

Per quanto riguarda la sceneggiatura, il primo episodio è stato scritto dall’head writer Jeremy Slater, il secondo da Michael Kastelein, e il terzo da Beau DeMayoPeter CameronSabir Pirzada, con quest’ultimo autori anche del quarto assieme a Alex Meenehan. Il quinto è stato scritto da Rebecca Kirsch e Matthew Horton, infine il sesto da SlaterCameron e Pirzada, su soggetto di Slater e Danielle Iman.

“Monn Knight” segue Steven Grant, un tranquillo impiegato di un negozio di souvenir, che viene colpito da vuoti di memoria e ricordi provenienti da un’altra vita. Steven scopre di avere un disturbo dissociativo dell’identità e di condividere il suo corpo con il mercenario Marc Spector. Mentre i nemici di Steven/Marc si avvicinano, i due devono indagare sulle loro identità complesse mentre si spingono in un mistero mortale tra i potenti dei dell’Egitto.

Creato da Doug Moench e Doon Perlin su Werewolf by Night n.32, uscito nell’agosto del 1975, il personaggio di Mark Spector, ovvero Moon Knight, è un ex pugile, mercenario e agente della CIA, il quale in seguito alla scoperta di un sito archeologico, verrà tradito dall’amico e collega Roul Bushman, la cui intenzione è quella di saccheggiare l’area, Spector, vicino alla morte, entrerà in contatto con Khonshu, un dio egizio che gli offrirà la possibilità di vivere a patto che diventi il suo avatar nell’attuale mondo. L’uomo ovviamente accetterà e rinascerà così con capacità sovraumane, e una volta tornato negli Stati Uniti si trasformerà nel combattente, in grado di assumere svariate identità, di Moon Knight. Con il passare del tempo però, a causa di un crollo psichico e le continue visioni causate da Khonsku, completamente realizzato in CGI e la cui voce sarà quella di F. Murray Abraham, cade in depressione, divenendo molto più brutale.

“Moon Knight” vede protagonisti Oscar Isaac, Ethan Hawke e May Calamawy. Mohamed Diab e il team di Justin Benson & Aaron Moorhead hanno diretto gli episodi. Jeremy Slater è il capo sceneggiatore, mentre Kevin Feige, Louis D’Esposito, Victoria Alonso, Brad Winderbaum, Mohamed Diab, Jeremy Slater e Oscar Isaac sono gli executive producer. Grant Curtis, Trevor Waterson e Rebecca Kirsch sono i co-executive producer.

© Riproduzione Riservata