Addio a Catherine Spaak, l’attrice ci lascia all’età di 77 anni

Addio a Catherine Spaak, l’attrice ci lascia all’età di 77 anni

Ci lascia all’età di 77 anni Catherine Spaak. L’attrice naturalizzata italiana, due anni fa era stata colpita da un’emorragia cerebrale, ed era ricoverata da diverso tempo in una clinica romana in cui si spenta.

Nata in Francia a Boulogne – Billancourt, il 23 aprile del 1945, la Spaak, fece il suo ingresso nel mondo del cinema nel 1960, quando esordi a soli 14 anni nel film “Le trou – Il buco”, di Jacques Becker, che la notò nel cortometraggio “L’inverno” di Jacques Gautier. Nello stesso anno Alberto Lattuada la scelse come protagonista per il suo “I dodici inganni”, e due anni dopo, nel 1962, recitò ne “La voglia matta” di Luciano Salce, al fianco di Ugo Tognazzi, e ne “Il Sorpasso” di Dino Risi.

Tra i suoi lavori ricordiamo: “La noia” di Damiamo Damiami, del 1963, “La parmigiana” di Antonio Pietrangeli, del 1963, “La calda vita” di Florestano Vancini, del 1964, “Made in Italy” di Nanni Loy, del 1965, “L’armata Brancaleone” di Mario Monicelli, del 1966, “Adulterio all’italiana” di Pasquale Festa Campanile con Nino Manfredi, del 1966, “La matriarca” con Jean-Louis Trintignant, del 1968, “Una ragazza piuttosto complicata” di Damiano Damiani, con Jean Sorel, del 1969.

E ancora, “Febbre da Cavallo” di Steno, “Io e Caterina” di e con Alberto Sordi, “Il gatto a nove code” di Dario Argento”, “Claretta” di Pasquale Squitieri, e “Scandalo” di Monica Vitti, del 1989.

La sua apparizione sul grande schermo è del 2019 in “La vacanza” di Enrico Iannaccone, presentato alla Festa del Cinema di Roma.

© Riproduzione Riservata