“Da Grandi”: al via le riprese del reboot del cult anni ‘80 diretto da Fausto Brizzi

“Da Grandi”: al via le riprese del reboot del cult anni ‘80 diretto da Fausto Brizzi

Fausto Brizzi torna sul set con Da grandi”, reboot della commedia cult anni ’80 “Da grande”. 

A differenza del film a cui si ispira – diretto da Franco Amurri che stavolta firma con Brizzi la sceneggiatura – adesso i bambini che desiderano diventare adulti sono quattro, interpretati “da grandi” da: Enrico Brignano – comico, showman, attore, doppiatore, per la terza volta diretto da Fausto Brizzi che lo volle in “Poveri ma ricchi”Ilenia Pastorelli – che dopo l’esordio di successo con “Lo chiamavano Jeeg Robot” ha dato inizio a collaborazioni con alcuni dei registi italiani più apprezzati come Carlo Verdone, Massimiliano Bruno, Pif e Dario ArgentoLuca Bizzarri Paolo Kessisoglu, celebre duo comico in televisione e compagni di set per l’undicesima volta (tra i loro ultimi lavori “Per tutta la vita”, “Un figlio di nome Erasmus”, “Un fidanzato per mia moglie”).

Dopo i successi di “Notte prima degli esami” – che gli è valso diversi premi tra cui il David di Donatello come Miglior Regista Esordiente – “Maschi contro femmine”, il seguito “Femmine contro maschi”, e i due capitoli “Poveri ma ricchi” e Poveri ma ricchissimi, il regista, sceneggiatore, produttore e scrittoreFausto Brizzi porta questa volta sul grande schermo un racconto sempre attuale, quello del desiderio che ogni bambino esprime almeno una volta nella vita: diventare adulto, godere della tanto fantasticata libertà e svincolarsi dalle regole imposte dai genitori, per poi sentirne una mancanza tale da perdonare e infine tollerare anche le decisioni più severe.

Completano il cast Valeria Bilello, Claudia Potenza, Carlotta Natoli, Marco Messeri, Gabriele Pignotta, Francesca Nerozzi, Luca Angeletti e la partecipazione di Valeria Fabrizi.

“Da grandi” è prodotto e distribuito da Eagle Pictures, e arriverà a Natale al cinema.

Marco, Tato, Serena e Leo hanno 9 anni e sono amici inseparabili pronti a difendersi dai dispetti dei compagni di scuola. Tutti e quattro si sentono trascurati dalle loro famiglie: i genitori di Marco dimenticano il suo compleanno, sbagliano torta e regalo, lo umiliano per l’irrisolta questione della pipì a letto e lo costringono a badare alla sorellina-peste Silvia. Tato convive con la mamma single, alla ricerca costante dell’amore della sua vita. Serena proprio non comprende le insistenze del padre che la vorrebbe campionessa di tennis e non instancabile divoratrice di merendine. E poi c’è Leo, amatissimo dai nonni che lo crescono brillantemente al posto degli amati genitori scomparsi in India. La sera del compleanno di Marco si ritrovano a spegnere insieme la candelina ed inconsapevolmente esprimono lo stesso desiderio: diventare grandi. Il tempo di una notte ed eccoli magicamente coetanei dei loro genitori ma con i comportamenti e i pensieri tipici dei bambini. Cominceranno così una serie di divertenti avventure e imprevisti che li vedranno misurarsi con la vita di tutti i giorni: trovare un posto dove vivere e un lavoro. Marco riuscirà a conquistare la donna della sua vita, l’irresistibile maestra Francesca… è tutto come immaginavano? Solo il tempo potrà dare a loro, piccoli grandi adulti, le risposte che cercano.

La Redazione