La Warner Bros. ha deciso di sospendere tutti i progetti di Ezra Miller

La Warner Bros. ha deciso di sospendere tutti i progetti di Ezra Miller

Dopo il recente arresto alle Hawaii, come riportato da Rolling Stone, la Warner Bros., in attesa di prendere una decisione definitiva, ha sospeso tutti i progetti di Ezra Miller.

A quanto pare infatti lo studio lo scorso 30 marzo, a due giorni di distanza dal fermo di Miller, avrebbe tenuto una riunione di emergenza per discutere della spinosa situazione, decidendo di aspettare la conclusione della fusione con Discovery prima di adottare dei provvedimenti definitivi. Miller inoltre, come riportato in precedenza, nel corso della lavorazione dell’atteso “The Flash”, avvenuta tra il 2020 e 2021, avrebbe avuto diversi crolli nervosi dando ai suoi collaboratori l’impressione di perdere il controllo. Episodi che avrebbero, a quanto pare, spinto la Warner a rinviare l’uscita del film dal 2 novembre 2022 al 23 giugno del 2023.

Il volto del velocista scarlatto della DC, nonché dal prossimo 13 aprile nelle sale italiane con “Animali Fantastici e i Segreti di Silente”, è ben noto per il suo carattere alquanto imprevedibile ed irruento.

Nel 2011 fu arrestato per possesso di droga, con le accuse poi ritirate e ridotte a citazioni per condotta disordinata, nel 2020 in un locale in Islanda afferrò una donna al collo e la trascinò in terra, ed ora come detto, è stato arrestato con l’accusa di condotta disordinata e molestie in un bar Karaoke di Hilo, nelle Hawaii. Miller, ha poi pagato una cauzione di 500 dollari ed è stato rilasciato.

Per conoscere quindi le sorti di Ezra Miller non resta che attendere e come sempre vi terremo aggiornati.

© Riproduzione Riservata