“Moon Knight”: nel Nuovo Spot il passato di Marc Spector e gli elogi della critica  

“Moon Knight”: nel Nuovo Spot il passato di Marc Spector e gli elogi della critica  

Il 30 marzo su Disney+ finalmente ha fatto il suo debutto “Moon Knight”, la serie originale in live – atcion Marvel Studios, di cui la Marvel Entertainment ha diffuso Nuovo Spot che contiene non solo delle scene inedite, bensì gli elogi della critica.

Ad occuparsi dello script il primo episodio è stato l’head writer Jeremy Slater, il secondo da Michael Kastelein, e il terzo da Beau DeMayoPeter CameronSabir Pirzada, con quest’ultimo autori anche del quarto assieme a Alex Meenehan. Il quinto è stato scritto da Rebecca Kirsch e Matthew Horton, infine il sesto da SlaterCameron e Pirzada, su soggetto di Slater e Danielle Iman.

“Monn Knight” segue Steven Grant, un tranquillo impiegato di un negozio di souvenir, che viene colpito da vuoti di memoria e ricordi provenienti da un’altra vita. Steven scopre di avere un disturbo dissociativo dell’identità e di condividere il suo corpo con il mercenario Marc Spector. Mentre i nemici di Steven/Marc si avvicinano, i due devono indagare sulle loro identità complesse mentre si spingono in un mistero mortale tra i potenti dei dell’Egitto.

Creato da Doug Moench e Doon Perlin su Werewolf by Night n.32, uscito nell’agosto del 1975, il personaggio di Mark Spector, ovvero Moon Knight, è un ex pugile, mercenario e agente della CIA, il quale in seguito alla scoperta di un sito archeologico, verrà tradito dall’amico e collega Roul Bushman, la cui intenzione è quella di saccheggiare l’area, Spector, vicino alla morte, entrerà in contatto con Khonshu, un dio egizio che gli offrirà la possibilità di vivere a patto che diventi il suo avatar nell’attuale mondo. L’uomo ovviamente accetterà e rinascerà così con capacità sovraumane, e una volta tornato negli Stati Uniti si trasformerà nel combattente, in grado di assumere svariate identità, di Moon Knight. Con il passare del tempo però, a causa di un crollo psichico e le continue visioni causate da Khonsku, completamente realizzato in CGI e la cui voce sarà quella di F. Murray Abraham, cade in depressione, divenendo molto più brutale.

“Moon Knight” vede protagonisti Oscar Isaac, Ethan Hawke e May Calamawy. Mohamed Diab e il team di Justin Benson & Aaron Moorhead hanno diretto gli episodi. Jeremy Slater è il capo sceneggiatore, mentre Kevin Feige, Louis D’Esposito, Victoria Alonso, Brad Winderbaum, Mohamed Diab, Jeremy Slater e Oscar Isaac sono gli executive producer. Grant Curtis, Trevor Waterson e Rebecca Kirsch sono i co-executive producer.

© Riproduzione Riservata