“L’uomo sulla Strada”: Aurora Giovinazzo e Lorenzo Richelmy protagonisti del thriller prodotto e distribuito da Eagle Pictures

“L’uomo sulla Strada”: Aurora Giovinazzo e Lorenzo Richelmy protagonisti del thriller prodotto e distribuito da Eagle Pictures

Si stanno svolgendo a Torino le riprese del thriller L’uomo sulla strada”, opera prima di Gianluca Mangiasciutti, regista e sceneggiatore dei cortometraggi di successo “Dove l’acqua con altra acqua si confonde” – candidato al Premio David di Donatello e al Globo d’Oro – “A girl like you” – presentato alle Giornate degli Autori, vincitore del Premio Nuovo Imaie – “Je ne veux pas mourir” e “Butterfly” – entrambi candidati ai Nastri d’Argento nel 2019 e 2020. Il soggetto nel 2010 si è aggiudicato il Premio Solinas – Storie per il cinema, la sceneggiatura è di Serena Cervoni e Mariano Di Nardo 

“L’uomo sulla strada” è interpretato da Aurora Giovinazzo (“Anni da cane”, “Freaks Out”, “La classe degli asini”, “Una casa nel cuore”) e Lorenzo Richelmy (“Il talento del Calabrone”, “Dolceroma”, “Ride”, “Una vita spericolata”, “Una questione privata”, “La ragazza nella nebbia”, “Marco Polo”), ed è prodotto e distribuito da Eagle Pictures.

Completano il cast di questo thriller drammatico Astrid Casali (“America Latina”), Eugenio Gradabosco (“Don Bosco”, “Cuori rubati”), Marit Nissen (Due piccoli italiani), Jozef Gjura (trilogia “Sul più bello”) ed Elisa Lucarelli (“Gente di mare 2”, “Le stagioni del cuore”). 

“L’uomo sulla strada” sarà al cinema in autunno, il progetto è realizzato con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte.

Irene ha 8 anni quando assiste come unica testimone alla morte del padre per mano di un pirata della strada che scappa via. Perseguitata dal senso di colpa per non riuscire a ricordare il volto dell’assassino, Irene diventa una adolescente ribelle e introversa con l’unica ossessione di farsi giustizia. Abbandona la scuola e trova lavoro nella fabbrica di proprietà del glaciale e affascinante Michele che è proprio l’uomo che era al volante dell’auto. La ragazza sembra non riconoscerlo, lui invece non ha dubbi. Michele prova da subito un forte istinto di protezione verso la ragazza, che ben presto si trasforma in amore. Irene completamente all’oscuro inizia ad aprirsi e confidarsi proprio con l’uomo a cui sta dando la caccia. Mentre il cerchio si stringe attorno a Michele, qualcosa di inaspettato avviene…

La Redazione