“Io sono leggenda”: la Warner Bros. realizzerà in sequel con Will Smith e Michael B. Jordan

“Io sono leggenda”: la Warner Bros. realizzerà in sequel con Will Smith e Michael B. Jordan

La Warner Bros., come annunciato da Deadline, realizzerà il sequel di “Io sono leggenda”, il film diretto nel 2008 da Francis Lawrence, basato sull’omonimo romanzo di Richard Matheson già adattato nel 1964 e nel 1971.

Ma non è tutto, il nuovo progetto infatti vedrà niente meno Michael B. Jordan affiancare il candidato ai 94esimi Oscar, come Miglior Attore per “Una Famiglia Vincente – King Richard”, Will Smith, interprete protagonista del primo film che incassò oltre 600 milioni di dollari al botteghino mondiale.

Il progetto, attualmente in fase di sviluppo, segna la prima collaborazione fra i due attori, i cui lavori uniti raggiungono i 12,3 miliardi di dollari a livello globale, e che si occuperanno anche della produzione del nuovo titolo, di cui, ovviamente non è stato diffuso nessun dettaglio in merito alla sceneggiatura affidata al premio Oscar Akiva Goldsman, autore anche del precedente lungometraggio, e anche lui presente in veste di produttore. Per quanto riguarda invece il regista, al momento non è stato fatto alcun nome.

A produrre saranno anche Greg Lassans con la sua Weed Road Pictures, la Outlier Society di Elizabeth Raposo e per l’appunto di Michael B. Jordan, Jon Mone, co-presidente dei Westbrook Studios/Head of Motion, e come detto il sopracitato Smith. Ryan Shimazaki supervisionerà il tutto per conto dei Westbrook Studios, e James Lassiter sarà alla produzione esecutiva.

Ambientato in una New York post apocalittica del 2012, in “Io sono leggenda”, un misterioso virus, geneticamente modificato, ha trasformato quasi tutti gli uomini in mutanti simili a vampiri. L’unico essere umano sopravvissuto al contagio è il dottor Robert Neville, che insieme al suo cane Samantha, è l’unico sopravvissuto e vive cercando d’isolare il virus e trovare un antidoto. L’uomo esce di giorno, dal momento che i mutanti non sopportano la luce e si nascondono dentro gli edifici abbandonati, e durante una delle sue perlustrazioni, riesce a intrappolare una delle donne infettate e a portarla nel suo laboratorio per testare il risultato del suo lavoro, tuttavia la somministrazione del vaccino non sembra dare i risultati sperati.

Il giorno dopo Robert subisce un attacco da parte di alcuni mutanti ed è costretto a uccidere Samantha perché è stata infettata. Furioso per la morte della sua unica compagna, Robert torna di notte sul luogo dell’agguato e cerca di uccidere più mutanti possibili. All’improvviso però, quando la colonia sta per avere la meglio su di lui, arrivano ad aiutarlo Anna e il piccolo Ethan, grazie ai quali riesce a rientrare a casa, e una volta al sicuro si raccontano le rispettive esperienze. Successivamente, dopo essersi resi conto dell’efficacia del vaccino elaborato dal virologo, i tre superstiti mettono a punto un piano…

FONTE DEADLINE