Addio a Ivan Reitman, il regista di “Ghostbusters”, “I gemelli” e “Un poliziotto alle elementari” ci lascia a 75 anni

Addio a Ivan Reitman, il regista di “Ghostbusters”, “I gemelli” e “Un poliziotto alle elementari” ci lascia a 75 anni

Ci lascia all’età di 75 anni Ivan Reitman. Il regista di “Ghostbusters”, “I gemelli” e “Un poliziotto alle elementari”, si è spento sabato nel sonno. A dare la notizia la famiglia attraverso un comunicato stampa.

“La nostra famiglia è in lutto per la perdita inaspettata di un marito, padre e nonno che ci ha insegnato a cercare sempre la magia nella vita. Ci conforta il fatto che il suo lavoro di regista abbia portato risate e felicità a innumerevoli persone in tutto il mondo. Mentre piangiamo in privato, ci auguriamo che coloro che lo hanno conosciuto attraverso i suoi film lo ricorderanno per sempre.”

Nato a Komàrno in Cecoslovacchia, l’attuale Slovacchia, il 27 ottobre del 1946, Ivan Reitman si trasferì con la famiglia in Canada quando aveva 4 anni, dove nel 1978 arrivò la sua grande occasione come produttore grazie alla commedia horror “Animal House”, a cui seguì l’anno successivo “Polpette” con Bill Murray. Nel 1981 Reitman diresse “Stripes – Un plotone di svitati”, interpretato sempre da Murray. Nel 1984 uscì senza alcun dubbio il suo film più celebre, “Ghostbusters”, che divenne il secondo maggior incasso dopo “Beverly Hills Cop”.

Tra i suoi lavoro più noti, oltre ai titoli sopracitati, ricordiamo anche: “Junior”, “Pericolosamente insieme”, la commedia romantica “Dave – Presidente per un giorno”, “Due padri di troppo”, con Robin Williams e Billy Crystal, “Sei giorni sette notti”, “Evolution” “La mia super ex-ragazza”, e “Draft Day” con Kevin Costner, sua ultima regia uscito nel 2014. 

© Riproduzione Riservata