“Society of the Snow”: J.A. Bayona dirigerà il nuovo progetto Netflix

“Society of the Snow”: J.A. Bayona dirigerà il nuovo progetto Netflix

J.A. Bayona, regista dietro la macchina da presa di “The Impossible”, “The Orphanage” e “Jurassic World: Fallen Kingdom”, è guiderà il nuovo survival film in lingua spagnola targato Netflix “Society of the Snow”.

Basato sul libro di Pablo Vierci “La sociedad de la nieve”, il film, ambientato nel 1972, racconterà la vera storia di una squadra di rugby cilena che a causa di un incidente aereo rimase dispersa tra i ghiacci delle Ande. Solo 29 dei 45 passeggeri sopravvissero allo schianto, e si ritrovarono in uno dei luoghi più ostili del mondo, costretti a ricorrere a misure estreme per sopravvivere.

“Mentre mi documentavo per ‘The Impossible’ ho scoperto l’affascinante cronaca della tragedia nelle Ande di ‘Society of the Snow’ scritta da Pablo Vierci” – ha dichiarato J.A. Bayona“Dopo circa dieci anni, l’affascinazione nei confronti del romanzo è rimasto intatto e sono felice di affrontare questa sfida e di raccontare uno degli eventi più conosciuti del XX secolo con tutta la complessità che implica una storia di importanza così rilevante per i sopravvissuti e per coloro che non fecero più ritorno dalle montagne. La affronterò in spagnolo, una lingua a cui torno con entusiasmo dopo 14 anni senza aver girato nella mia lingua, e con una squadra di giovani attori uruguaiani e argentini, di cui sono totalmente entusiasta.”

Bayona ha scritto la sceneggiatura assieme a Bernat Vilaplana, Jaime Marques e Nicolás Casariego. A produrre sono Belén Atienza (“The Orphanage”) e Sandra Hermida (“The Impossible”), e le riprese si svolgeranno in Sierra Nevada in Spagna, a Montevideo in Uruguay, e in varie località delle Ande del Cile e dell’Argentina, tra cui El Valle de las Lágrimas, il luogo in cui è avvenuto il vero incidente.

Il cast includerà: Enzo Vogrincic Roldán, Matías Recalt, Agustín Pardella, Tomas Wolf, Diego Ariel Vegezzi, Esteban Kukuriczka, Francisco Romero, Rafael Federman, Felipe González Otaño, Agustín Della Corte, Valentino Alonso, Simón Hempe, Fernando Contigiani García, Benjamín Segura e Jeronimo Bosia.

FONTE DEADLINE