La European Film Academy omaggia “SMALL AXE” di Steve McQueen

La European Film Academy omaggia “SMALL AXE” di Steve McQueen

In occasione della 34ma edizione degli European Film Awards, l’11 dicembre, la European Film Academy omaggerà il regista inglese Steve McQueen con l’EFA Award for Innovative Storytelling, per il lavoro eccezionale nel ciclo di film “SMALL AXE”.

Con questo riconoscimento la European Film Academy desidera rendere omaggio al rivoluzionario pièce d’oeuvre, che costringe il pubblico a guardare dove non aveva mai guardato prima.
Antologia di una storia multi sfaccettata, che non ha ricevuto l’attenzione che avrebbe meritato, Steve McQueen ha realizzato cinque film ispirati a fatti veramente accaduti tra gli anni Settanta e Ottanta nella comunità inglese di West-Indian. Esplorando un punto di vista differente in ogni capitolo, “SMALL AXE” indaga in modo commovente come il razzismo sistemico alimenti continuamente l’ingiustizia e come le battaglie per i diritti civili non siano, in Europa, le stesse per tutti. I film celebrano poi l’unicità della cultura delle Indie Occidentali, capace di influenzare non solo la Gran Bretagna ma l’Europa intera.

Grazie alle straordinarie interpretazioni di un eccezionale gruppo di attori, e col suo forte impatto cinematografico, “SMALL AXE” mostra l’enorme talento di McQueen come storyteller innovativo, capace di mostrare al pubblico un aspetto doloroso della nostra realtà ma senza mai dimenticare di rivelare la gioia del quotidiano.

La European Film Academy ha introdotto questa nuova categoria nel 2020 per riflettere sui cambiamenti nel panorama cinematografico e per celebrare i grandi risultati innovativi dello storytelling europeo.

SMALL AXE di Steve McQueen offre uno sguardo unico e rivelatore sull’esperienza post-coloniale afro-caraibica in Europa” – afferma Mike Downey, presidente della European Film Academy – “Con la sua epica sussurrata, narrativamente originale e tematicamente intrecciata, racconta con sguardo innovativo una comunità proveniente dalle Indie Occidentali, seguendola dalla metà degli anni ’60 fino agli anni ’80. Con abilità spinge i suoi personaggi ad agire in modi tanto diversi quanto le circostanze che devono affrontare e ci costringe a fare i conti con il razzismo e la discriminazione sistemica di quel periodo, che sembra superato da tempo. Ma l’argomento, in un modo o nell’altro, ci riguarda tutti. Siamo orgogliosi, ancora una volta, di avere Steve McQueen di nuovo protagonista della European Film Academy con questa straordinaria opera d’arte.”

Matthijs Wouter Knol, CEO e Direttore della European Film Academy, aggiunge: “SMALL AXE riempie un vuoto nel pattern dello storytelling del cinema europeo. Per questo motivo e per la sua qualità eccezionale abbiamo deciso di conferirgli questo riconoscimento. Il cinema europeo è per noi e di tutti noi, e le sue storie dovrebbero, sempre di più, rappresentarci tutti. L’Academy spera che SMALL AXE possa ispirare altri registi a farsi avanti, a mostrare chi è ancora invisibile e a condividere le storie che non sono ancora state raccontare nonostante più di un secolo di produzione cinematografica in Europa. Solo in questo modo il cinema europeo potrà essere veritiero e inclusivo. Solo così potrà mantenere la sua capacità di comprensione dell’umanità e avrà il potere di unirci, cosa di cui abbiamo davvero bisogno.”

Steve McQueen sarà ospite d’onore alla cerimonia di premiazione l’11 Dicembre dove ritirerà il premio.

“SMALL AXE” è una produzione Turbine Studios e Lammas Park production in associazione con Emu Films. I film sono stati prodotti da Tracey Scoffield, David Tanner, Michael Elliot, Anita Overland e Steve McQueen.

La Redazione