“The eyes of Tammy Faye”: Jessica Chastain racconta Tammy Faye con gli occhi di Tammy Faye – Press Conference

“The eyes of Tammy Faye”: Jessica Chastain racconta Tammy Faye con gli occhi di Tammy Faye – Press Conference

La 16esima edizione della Festa del Cinema di Roma ha avuto inizio il 14 ottobre e si concluderà il 24 ottobre. A dare il via, come ben si sa, il film diretto da Michael Showalter, è basato su una storia vera, narra la straordinaria ascesa, caduta e redenzione della telepredicatrice Tammy Faye Bakker, interpretata da Jessica Chastain, “The eyes of Tammy Faye”.

Fra gli anni Settanta e Ottanta, Tammy Faye e il marito Jim Bakker (Andrew Garfield) fondarono il più importante network televisivo religioso statunitense, realizzarono un grande parco divertimenti e raggiunsero il successo grazie al loro messaggio di amore, benevolenza e prosperità. Tammy Faye diventò una leggenda per le sue ciglia, il suo modo di cantare e il suo entusiasmo nell’accogliere persone di ogni estrazione sociale. Nel corso degli anni, tuttavia, irregolarità finanziarie, rivalità e scandali rovesciarono quell’impero multimilionario così accuratamente costruito.

“Sono cresciuta con Tammy e Jim, li ho scoperti quando ero bambina, ovunque si parlava dello scandalo che li aveva travolti, e molti anni più tardi, nel 2012, dopo aver visto un documentario su di loro mi sono convinta a realizzare il progetto in modo da condividere la loro storia con il pubblico” – svela la Chastain nel corso dell’incontro stampa – “Alcuni particolari mi hanno profondamente colpito ed ho deciso di raccontare la figura di Tammy, secondo proprio il suo punto di vista, andando oltre l’immagine data dalle televisioni e giornali americani, oltre i pettegolezzi e gli scandali mettendo in evidenza il grande amore che la guidava” – prosegue – “Non volevo fare un film sulle polemiche bensì sull’empatia che trasmetteva ed ispirava, a tal proposito ho scelto anche di produrre così da poter intervenire sulla storia.”

“Ogni volta che chiudeva gli occhi per pregare, Tammy credeva veramente in qualcosa di molto più grande e le voci nella sua testa diventano reali” – spiega Jessica Chastain“Io credo fosse davvero sincera ed estremamente religiosa. Lavorare nel nome di Dio e diffondere il suo messaggio era un’ossessione per lei. Tammy aveva una grande empatia e la capacità di connettersi con gli altri. Non è stato facile interpretarla, è uno di quei personaggi che o lo ami o lo odi” – conclude – “Tammy era una naif, molto spesso ingenua e alla ricerca costante del modo migliore per servire Dio, e il suo aspetto esteriore, il trucco pesante, la sua voce, il suo essere sempre sopra le righe, mi hanno aiutato a capirla.”

Prossimamente nelle sale italiane distribuito da Searchlight Pictures, “The eyes of Tammy Faye”, scritto da Abe Sylvia, è prodotto dalla Chastain insieme a Kelly Carmichael attraverso la Freckle Films, e Gigi Pritzker e Rachel Shane con la Madison Wells Media.

Nel cast ad affiancare Chastain, Andrew Garfield, volto per l’appunto di Jim, Vincent D’Onofrio, Sam Jeager, Cherry Jones, Louis Cancelmi e Fredric Lehne.

© Riproduzione Riservata