Cinema: il Decreto per l’aumento sulla capienza slitta di una settimana

Cinema: il Decreto per l’aumento sulla capienza slitta di una settimana

Il Comitato Tecnico – Scientifico qualche giorno fa ha dato il via libera all’aumento della capienza nelle sale cinematografiche, teatrali e da concerto, all’80% al chiuso e al 100% all’aperto, ovviamente con l’obbligo del Green Pass e dell’utilizzo delle mascherine, per gli stadi al 75%, e alcuna limitazione per i musei.

In una nota del portavoce Silvio Brusaferro infatti aveva dichiarato: “sulla base dell’attuale evoluzione positiva del quadro epidemiologico e dell’andamento della campagna vaccinale ritiene si possano prendere in considerazione allentamenti delle misure in essere, pur sottolineando la opportunità di una progressione graduale nelle riaperture, basata sul costante monitoraggio dell’andamento dell’epidemia combinato con la progressione delle coperture vaccinali nonché degli effetti delle riaperture stesse.”

Un atteso provvedimento, dovuto soprattutto all’andamento positivo della curva epidemiologica e quindi della campagna vaccinale, ma per il quale tuttavia si dovrà attendere dal momento che Consiglio dei Ministri non ha dato la propria approvazione facendo slittare il decreto di una settimana per i cinema, teatri e concerti, e di due, considerando il fermo del 9 e 10 ottobre del campionato di calcio, per gli stadi.

La Redazione