Nastri d’Argento: Prima edizione del premio all’insegna della serialità targata Sky Original

Nastri d’Argento: Prima edizione del premio all’insegna della serialità targata Sky Original

Nastri d’Argento alle Serie dell’anno: sono “Petra” di Maria Sole Tognazzi con Paola Cortellesi, prodotta da Cattleya per Sky,“Romulus”, ideata e diretta da Matteo Rovere e prodotta da Sky, Cattleya e Groenlandia, i titoli che hanno rinnovato anche nell’immagine la grande serialità nell’ultima stagione. Diventa così all’insegna della serialità targata Sky la prima edizione dei Nastri d’Argento – Grandi Serie Internazionali, premi che inaugurano una nuova stagione dello storico Premio nato nel 1946, attribuito dai Giornalisti Cinematografici con la collaborazione della Film Commission Regione Campania. Festeggiati a Napoli anche i loro produttori e alcuni attori che il pubblico ha particolarmente amato, fra cui Andrea Pennacchi, che affianca Paola Cortellesi in “Petra”.

Oltre a quelli per i vincitori 2021, vengono consegnati i Nastri di eccellenza di questa prima edizione alle cinque Serie Internazionali che hanno rilanciato lo stile autoriale e il racconto ma anche il mercato italiano nel mondo, in una cinquina eccellente dei titoli più iconici e amati dagli spettatori, non solo in Italia. Fatta eccezione per un solo titolo, ben 4 su 5 sono produzioni Sky Original: The New Pope”, “We Are Who We Are”, “Gomorra – La Serie”, “ZeroZeroZero”E i premi sono andati ai registi Luca Guadagnino, Paolo Sorrentino, Stefano Sollima, nonché anche ai produttori delle più grandi serie degli ultimi anni: fra loro Riccardo Tozzi per Cattleya e Lorenzo Mieli insieme a Mario Gianani (“The Apartment”, “Wildside”), ma anche a Sky, rappresentata a Napoli da Nils Hartmann, Senior Director Original Production.

A Palazzo Reale Nastri per Marco D’Amore e Salvatore Esposito per Gomorra – La Serie”Stefano Accorsi per la trilogia Sky Original “1992”, “1993”, “1994”Silvio Orlando per il ruolo del Cardinale Voiello di “The Young Pope” e “The New Pope” del Premio Oscar Paolo Sorrentino. Un riconoscimento dai Giornalisti Cinematografici (SNGCI) è andato pure a Matilda De Angelis per “The Undoing – Le Verità Non Dette”, il cult thriller HBO con Nicole Kidman e Hugh Grant disponibile su Sky e NOW, per la più sorprendente performance internazionale dell’anno.

La Redazione