Giornate degli Autori 2021: a Elisa Fuksas e Francesco Lettieri il Premio SIAE al talento creativo

Giornate degli Autori 2021: a Elisa Fuksas e Francesco Lettieri il Premio SIAE al talento creativo

In occasione della diciottesima edizione delle Giornate degli Autori, SIAE raddoppia gli omaggi al cinema del presente che, come da tradizione, conferisce ad autori capaci di superare i confini della creatività. Sono due i premi a giovani talenti che, attraverso il cinema, dialogano con le altre arti, questa volta soprattutto la musica.

Elisa Fuksas – di formazione architetto, per vocazione scrittrice e regista – torna per il secondo anno alle Giornate: dopo il personalissimo flusso di coscienza autobiografico di iSola” del 2020, arriva con “Senza fine”, un ritratto intimo ma universale di una icona della canzone italiana come Ornella Vanoni. Per il 2021, SIAE ha individuato ben due giovani autori presenti nel programma delle Giornate degli Autori da sostenere con il Premio al Talento Creativo“In un anno complesso come quello che stiamo vivendo” – dicono Giorgio GosettiGaia Furrer, Delegato Generale e Direttrice Artistica delle Giornate – “la scelta della SIAE è certamente indice di una promessa di ripartenza per l’autorialità italiana. Questo premio va a due personalità molto diverse tra loro, ma che sono unite nel segno della musica.”

Quella di Francesco Lettieri è decisamente un’altra musica più simile alle nuove sonorità indipendenti degli ultimi anni che hanno le voci di Calcutta, Liberato, MottaCarl Brave. Dopo numerosissimi video clip musicali, veri e propri film scritti e diretti per tanti musicisti italiani, il regista napoletano presenta alle Giornate “Lovely Boy”, suo secondo lungometraggio che racconta la rapida caduta di una promessa musicale e che SIAE ha scelto di mettere in evidenza con questo speciale riconoscimento.

Elisa Fuksas e Francesco Lettieri raccolgono il testimone di autori originali e trasversali che, tra teatro, fotografia, spettacolo e antropologia, hanno portato al cinema visioni contemporanee del cinema italiano aperto al mondo, tra cui: Elisabetta Sgarbi per “Extraliscio – Punk da balera” (2020), Gianfranco Pannone e Ambrogio Sparagna per “Scherza con i fanti” (2019), Francesco Zizola per “As If We Were Tuna”, (2018), Claudio Santamaria per “The Millionairs” (2017) e Pippo Delbono per “Vangelo” (2016). Una “walk of talent” che dimostra l’impegno di SIAE, in collaborazione con le Giornate degli Autori, per la promozione del cinema che dialoga con le altre espressioni, si evolve e riesce a essere vincente nelle sale di Venezia ed oltre.

La consegna del riconoscimento a Elisa Fuksas e Francesco Lettieri avverrà il 10 settembre alle ore 19.00 nel corso della Cerimonia di premiazione delle Giornate presso la Casa degli Autori (via Pietro Buratti 1, Lido).

La Redazione