Toronto Film Festival 2021: Jessica Chastain riceverà il Tribute Actor Awards per “The Eyes of Tammy Faye”

Toronto Film Festival 2021: Jessica Chastain riceverà il Tribute Actor Awards per “The Eyes of Tammy Faye”

La candidata agli Oscar Jessica Chastain, in merito alla sua interpretazione nel biopic “The Eyes of Tammy Faye”, riceverà il Tribute Actor Award alla 46esima edizione del Toronto International Film Festival, in programma dal 9 al 18 settembre.

Riconoscimento che in passato ha onorato star del calibro di Anthony Hopkins, Kate Winslet, Meryl Streep e Joaquin Phoenix.

“Jessica ha dato vita a ruoli forti e stimolanti per le donne, dai film che sono stati proiettati al TIFF come ‘The Debt’, ‘Take Shelter’, ‘The Martian’, ‘Crimson Peak’ e ‘Molly’s Game’, fino all’imminente prima mondiale di ‘The Eyes of Tammy Faye’ al Festival: è una delle attrici più rispettate della sua generazione” – ha affermato Joana Vicente, direttrice esecutiva e co-responsabile del TIFF“La sua recente interpretazione di Tammy Faye Bakker è una testimonianza della sua eccezionale presenza sullo schermo e del suo talento”.

Basato sull’omonimo documentario diretto da Fenton Bailey e Randy Barbato, “The Eyes of Tammy Faye”, racconta la nascita, la caduta e la redenzione dei televangelisti Jim e Tammy Faye Bakker. Negli anni Settanta e Ottana, Tammy Faye e Jim crearono il gruppo religioso televisivo più grande del mondo e un parco a tema in cui venivano idolatrati per i loro messaggi di amore e prosperità. Tammy Faye era leggendaria per il suo sguardo, l’avverso modo di cantare e la capacità di correggere il percorso di vita delle persone. Tuttavia, una serie di problemi finanziari, di rivalità e di scandali sessuali misero in pericolo il matrimonio e gettarono a terra il loro impero.

Il progetto è stato prodotto dalla stessa Chastain insieme a Kelly Carmichael attraverso la Freckle Films, e Gigi Pritzker e Rachel Shane con la Madison Wells Media. Nel cast ad affiancare la Chastain: Andrew Garfield, Vincent D’Onofrio, Sam Jeager, Cherry Jones, Louis Cancelmi e Fredric Lehne.

FONTE VARIETY