Libero De Rienzo, interprete di “Fortapàsc” e “Smetto quando voglio”, ci lascia a soli 44 anni

Libero De Rienzo, interprete di “Fortapàsc” e “Smetto quando voglio”, ci lascia a soli 44 anni

Ci lascia improvvisamente a soli 44 anni l’attore italiano Libero De Rienzo.

Nato a Forcella, quartiere di Napoli, il 24 febbraio del 1977 e cresciuto a Roma De Rienzo, aveva scelto di seguire le orme del padre Fiore De Rienzo, aiuto regista di Citto Maselli e inviato speciale per la trasmissione “Chi l’ha visto?”.

Vincitore del Premio David di Donatello nel 2002, come Miglior Attore per “Santa Maradona” di Marco Ponti, protagonista nel 2009 di “Fortapàsc”, diretto da Marco Risi, in cui ha vestito i panni del giornalista, ucciso dalla camorra nel 1985, Giancarlo Siani, nonché tra gli interpreti principali de “La kryptonite nella borsa”, della trilogia “Smetto quando voglio” di Sydney Sibilia, “A/R Andata+ Ritorno”, accanto a Vanessa Incontrada, e recentemente di “A Tor Bella Monaca non piove mai” di Marco Bocci, De Rienzo è morto a causa di un infarto nella casa sua romana.

A trovare il corpo senza vita dell’artista, sposato con la costumista Marcella Mosca e padre di due bambini, di 6 e 2 anni, un amico di famiglia che non aveva sue notizie da qualche giorno.

Al momento non è stata ancora fissata la data dei funerali dopo dei quali la salma sarà inumata in Irpinia accanto a quella della madre.

© Riproduzione Riservata