“It’s A Sin”: la serie dal 1 giugno su Starzplay

“It’s A Sin”: la serie dal 1 giugno su Starzplay

Sarà disponibile su Starzplay dal 1 giugno – con un episodio nuovo ogni domenica  “It’s A Sin”, la storia emozionante di un gruppo di giovani uomini che scoprono l’amicizia e l’amore durante la terribile diffusione dell’AIDS negli anni ’80.

Quattro ragazzi e la loro amica Jill affittano un appartamento nel cuore di Londra. Anno dopo anno, episodio dopo episodio, la serie attraversa il decennio dal 1981 al 1991 con la vita che scorre – nuovi lavori, nuovi amori, nuove avventure – e con il mistero di un nuovo virus costantemente sullo sfondo. Parte come una voce, per diventare prima una minaccia, poi un timore, e infine un qualcosa che li lega insieme nella lotta.

La serie parla dei loro amici, degli amanti e delle famiglie, e parla in particolare di Jill, la ragazza che li ama, li aiuta e li galvanizza nelle battaglie a venire. Insieme sopporteranno l’orrore dell’epidemia, il dolore del rifiuto e i pregiudizi che gli uomini gay hanno affrontato durante il decennio.

Ci sono perdite terribili, amicizie meravigliose e famiglie complesse, spinte al limite se non oltre. Questa è una serie che ricorda i ragazzi che abbiamo perso e celebra quelle vite che hanno vissuto con tanta intensità.

Nel cast: Olly Alexander, Omari Douglas, Callum Scott Howells, Lydia West (“Years and Years”) e Nathaniel Curtis, Keeley Hawes (“Bodyguard”, “The Durrells – La mia famiglia e altri animali”, “Line of Duty”, “The Missing”), Shaun Dooley (“Gentleman Jack – Nessuna mi ha mai detto di no”, “Broadchurch”), Neil Patrick Harris (“How I Met Your Mother”, “Gone Girl- L’amore bugiardo”), Stephen Fry (“Wilde”, “Gosford Park”) e Tracy Ann Oberman (“Friday Night Dinner”, “Toast of London”, “After Life”).

STARZPLAY è disponibile per il download su Ios e Android, sui canali Prime Video, su APPLE TVRAKUTEN TV e su Smart TV tramite l’apposito tasto dal telecomando dei principali produttori di TV che consente agli utenti l’accesso diretto alla piattaforma.

La Redazione