“Madres Paralelas”: la Sony Pictures Classics acquista i diritti per la distribuzione del nuovo dramma di Pedro Almodovar

“Madres Paralelas”: la Sony Pictures Classics acquista i diritti per la distribuzione del nuovo dramma di Pedro Almodovar

Pedro Almodovar, premio Oscar nel 1999 per “Tutto su mia Madre” e nel 2002 per “Parla con Lei”, come precedentemente annunciato, è tornato a dirigere la sua musa ispiratrice Penelope Cruz in “Madres Paralelas”, il suo nuovo progetto cinematografico, il 23esimo per l’esattezza, le cui riprese sono ufficialmente partite lo scorso marzo.

L’atteso dramma, scritto dallo stesso Almodovar durante il periodo dell’isolamento imposto dall’emergenza pandemica, vedrà al centro della scena ancora una volta il tema della maternità. Ambientato a Madrid, racconterà in particolare la vicenda di due donne che partoriscono nel medesimo giorno, e seguirà in parallelo la vita delle due madri nei primi due anni di crescita dei rispettivi figli.

Ma non è tutto, come riportato da Deadline infatti, ad aver acquistato i diritti per la distribuzione nel mercato del Nord America, Australia e Nuova Zelanda è la Sony Pictures Classics, alla sua tredicesima collaborazione con la società di produzione del regista El Deseo.

“Con ‘Madres paralelas’ torno all’universo femminile, alla maternità, alla famiglia. Parlo dell’importanza degli antenati e dei discendenti. L’inevitabile presenza della memoria. Ci sono molte madri nella mia filmografia, quelle che fanno parte di questa storia sono molto diverse” – ha dichiarato Almodovar“Da narratore, le madri imperfette mi ispirano molto in questo momento. Penélope Cruz, Aitana Sánchez Gijón e la giovane Milena Smit interpreteranno le tre madri nel film, accompagnate da Israel Elejalde nel ruolo del protagonista maschile. E’ anche una collaborazione con la mia amata Julieta Serrano e Rossy de Palma. ‘Parallel Mothers’ sarà un dramma intenso. O almeno così spero.”

Ad affiancare la Cruz saranno: Aitana Sánchez Gijón, Milena Smit, Israel Elejalde, Julieta Serrano e Rossy de Palma.

FONTE DEADLINE