“Druk – Un altro giro”: Leonardo DiCaprio produrrà il remake in lingua inglese

“Druk – Un altro giro”: Leonardo DiCaprio produrrà il remake in lingua inglese 

La Appian Way di Leonardo DiCaprio, assieme alla Endeavor Content e alla Makeready, al termine di un’accesa asta, si è aggiudicata i diritti per la realizzazione del remake in lingua inglese di “Druk -Un altro giro”, il film diretto da Thomas Vinterberg fresco vincitore come Miglior Film Internazionale alla 93esima edizione degli Oscar, da poco conclusasi.

L’asta, che ha visto tra l’altro il coinvolgimento di Studiocanal, The Picture Company, Nine Stories di Jake Gyllenhaal e Riva Marker, ed Elizabeth Banks per Universal Pictures, si è svolta due settimane prima della prestigiosa cerimonia, prima quindi della vittoria alla Union Station della statuetta che il regista danese ha dedicato alla figlia Ida. La ragazza infatti, interprete della figlia del protagonista dal volto di Mads Mikkelsen, è scomparsa a causa di un incidente d’auto a soli quattro giorni dall’inizio delle riprese.

Ma non è tutto, come riportato da Deadline, ciò che avrebbe spinto Vinterberg verso tale scelta sarebbe stata la possibilità di poter vedere DiCaprio nelle vesti del ruolo principale, voce in ogni caso ancora non confermata ufficialmente.

A finanziare interamente il progetto saranno la Endoavor Content e la Makeready, con DiCaprio Jennifer Davisson per Appian Way,Brad Weston e Negin Salmasi per Makeready a produrre, e Thomas Vinterberg, Sisse Graum Jørgensen e Kasper Dissing alla produzione esecutiva.

Distribuito in Italia da Movies Inspired, vincitore del 64esimo BFI London Film Festival, e presentato in Selezione Ufficiale alla 15esima edizione della Festa del Cinema di Roma, “Druk – Un altro giro”, arriverà prossimamente nelle sale italiane distribuito da Movie Inspired.

C’è una teoria secondo la quale tutti noi siamo nati con una piccola quantità di alcool già presente nel sangue e che, pertanto, una piccola ebbrezza possa aprire le nostre menti al mondo che ci circonda, diminuendo la nostra percezione dei problemi e aumentando la nostra creatività. Rincuorati da questa teoria, Martin e tre suoi amici, tutti annoiati insegnanti delle superiori, intraprendono un esperimento per mantenere un livello costante di ubriachezza durante tutta la giornata lavorativa. Se Churchill vinse la seconda guerra mondiale in preda a un pesante stordimento da alcool, chissà cosa potrebbero fare pochi bicchieri per loro e per i loro studenti?

FONTE DEADLINE