“Thor: Love and Thunder”: Russell Crowe ufficialmente nel cast del quarto episodio!

“Thor: Love and Thunder”: Russell Crowe ufficialmente nel cast del quarto episodio!

Le riprese di “Thor: Love and Thunder”, sono attualmente in corso a Sidney in Australia. Il quarto capitolo dedicato al Dio del Tuono diretto, come il precedente “Thor Ragnarok”, dall’eclettico regista neozelandese Taika Waititi, dopo vari slittamenti causati dall’emergenza pandemica ora infatti procede a gonfie vele, e dopo gli scatti e i filmati rubati dal set, arriva la notizia che a far parte del cast, con un cameo, sarà niente meno che Russell Crowe.

La partecipazione dell’ex Gladiatore, fin ora tenuta segreta, è stata svelata da alcune immagini condivise da account Twitter non ufficiale che lo ritraggono assieme al resto degli interpreti, e che hanno preso in contropiede lo studio Marvel il cui obiettivo era quello di sorprendere più in avanti i fan, ed invece, non potendo negare l’evidenza, non ha avuto altra scelta che quella di confermare.

“Thor: Love and Thunder”, scritto da Waititi assieme a Jennifer Robinson, il cinecomic sarà girato con la medesima tecnologia utilizzata per lo show “The Mandalorian” dello Stagecraft che, a differenza dei green screen, proietta un set virtuale permettendo agli attori di avere un punto di riferimento durante tutto il corso della lavorazione.

Il titolo arriverà nelle sale cinematografiche l’11 febbraio del 2022, e come detto in precedenza non solo segnerà il ritorno di Natalie Portman, nel ruolo di Jane Foster/Mighty Thor, e di Tessa Thompson in quello di Valchiria, la quale sarà la prima eroina LGBTQ, bensì vedrà Christian Bale nelle vesti del villain Gorr, il Macellaio di Dei.

A far parte del film anche i “Guardiani della Galassia”, ovvero Chris Pratt volto di Peter Quill alias Star Lord, Pom Klementieff/Mantis, Vin Diesel/Groot, Dave Bautista/Drax, e Karen Gillian/Nebula, al quale, come si ricorderà, Thor si è unito dopo l’epica battaglia finale di “Avengers: Endgame”, e Matt Damon, il cui ruolo tuttavia non è ancora stato svelato.

FONTE DEADLINE