“Mayor of Kingstown”: Jeremy Renner sarà il protagonista della nuova serie prodotta da Taylor Sheridan

“Mayor of Kingstown”: Jeremy Renner sarà il protagonista della nuova serie prodotta da Taylor Sheridan

Il nominato all’Oscar per “The Hurt Locker” Jeremy Renner, attualmente impegnato nelle riprese della serie Marvel, che debutterà sul servizio streaming Disney+, “Hawkeye”, sarà il protagonista dello show drammatico per Paramount+ “Mayor of Kingstown”.

Il progetto, annunciato nel corso della presentazione del ViacomCBS Streaming Event, vedrà dietro la macchina da presa Antoine Fuqua, regista alla guida di “Training Day”, “I Magnifici 7” e “Southpaw – L’ultima sfida”, il quale coprirà anche il ruolo di produttore esecutivo assieme a David Glasser, Ron Burkle, Bob Yary, Michael Friedman, allo stesso Renner e ai co – creatori della serie Hugh Dillo e Taylor Sheridan. Quest’ultimo tra l’altro, come ben si ricorda, aveva già collaborato nel 2017 con l’attore dirigendolo ne “I Segreti di Wind River”.

La storia con al centro della scena la famiglia McLusky, che vive nella città di Kingstown, in Michigan, dove il settore carcerario è l’unico a non essere in crisi, affronterà le tematiche del razzismo sistemico, della corruzione, della disuguaglianza, e del tentativo di portare ordine e giustizia in una comunità priva di questi elementi.

“Sono entusiasta di approfondire il rude e complesso Mike McLusky, il sindaco di Kingstown” – ha dichiarato Renner“In un mondo dimenticato dalla società, Mike funge da imperfetto sistema di controlli ed equilibri. Taylor ha dato vita a un universo significativo ricco di sfumature che non è solo incredibilmente intrigante, bensì è estremamente attuale.”

“Quando Taylor mi ha parlato di ‘Mayor of Kingstown’, ho voluto immediatamente farne parte” – ha affermato Fuqua“La serie offre uno sguardo completo del brutale sistema carcerario in cui le questioni sociopolitiche dilagano. Le carceri sono un mondo dimenticato per la maggior parte della popolazione ma tuttavia rappresentano un microcosmo dell’intera società.”

FONTE DEADLINE