“Boris 4” e la serie “Le Fate Ignoranti” arriveranno in esclusiva su Star di Disney+

“Boris 4” e la serie “Le Fate Ignoranti” arriveranno in esclusiva su Star di Disney+

Si è tenuto oggi l’evento virtuale italiano di presentazione di Star, il nuovo brand di intrattenimento generale che dal 23 febbraio andrà a integrarsi all’interno del servizio streaming Disney+.

Daniel Frigo, Amministratore Delegato The Walt Disney Company Italia, ha aperto l’appuntamento ribadendo la centralità dei servizi DTC nel modello di business Disney, e sottolineando l’impegno continuo da parte degli Studios Disney nella produzione sia di contenuti realizzati in esclusiva per la piattaforma, sia di contenuti che seguiranno il tradizionale percorso di release, arrivando prima nelle sale cinematografiche e sui canali lineari per poi approdare sul servizio di streaming del gruppo.

Ogni mese” – ha dichiarato Daniel Frigo – “arriveranno su Disney+ nuovi titoli dagli studi creativi Disney, inclusi Disney Television Studios (20th Television e ABC Signature), FX Productions, 20th Century Studios e Searchlight Pictures oltre ai contenuti di ESPN, National Geographic e alla programmazione locale”.

Annunciate inoltre da Alessandro Saba, Director Original Production, le tre produzioni originali Star italiane, ovvero la quarta stagione della serie cult comedy “Boris”, la serie TV tratta dall’omonimo film “Le Fate Ignoranti” di Ferzan Ozpetek e la serie crime basata su una storia vera, “The Good Mothers”.

È molto importante che gli spettatori si possano identificare nei programmi e film Disney+ e che vedano riflesse in queste storie le proprie esperienze” – ha affermato Saba “La nostra intenzione è di lavorare con i migliori produttori indipendenti e con i più affermati creativi di scrittura e regia italiani, sempre con un occhio attento ai talenti emergenti e alle nuove realtà produttive del nostro mercato”.

“BORIS”, la serie cult comedy, tutta italiana, dopo tre stagioni e un film, torna finalmente sugli schermi per raccontare ancora una volta, con un linguaggio fuori dagli schemi, il dietro le quinte del mondo del cinema e della televisione italiani. Ambientata originariamente nel backstage di una serie italiana low budget, intitolata “Gli occhi del cuore”, la quarta stagione racconterà il ritorno della storica troupe su un set. Intanto, però, il mondo e la televisione sono cambiati. A dettare legge sono i social, gli influencer e le varie piattaforme streaming. Come affronteranno questo Nuovo Mondo i nostri protagonisti?

Prodotti da Lorenzo Mieli per The Apartment, società del gruppo Fremantle, i nuovi episodi, 6 in tutto della durata di 30 minuti ciascuno, sono scritti e diretti da Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo.

Lo show de “LE FATE IGNORANTI”, sarà un romantic drama in 8 episodi di 50 minuti ciascuno, diretti da Ferzan Ozpetek e scritti da quest’ultimo assieme a Gianni Romoli, Carlotta Corradi e Massimo Bacchini.

Prodotta da R.&C Produzioni, la serie è tratta dall’omonimo film campione d’incassi e fenomeno culturale, “Le Fate Ignoranti” guidata sempre del regista turco-italiano Ferzan Özpetek, in cui Antonia, alla morte del marito Massimo, ucciso in un incidente d’auto, scopre che quest’ultimo aveva una relazione omosessuale con un uomo di nome Michele. Devastata dalla notizia, la donna si ritroverà così a stringere un’amicizia inaspettata e commovente con Michele e la sua cerchia di amici eccentrici.

“In questa serie ci sarà molta italianità e molti di quegli elementi che hanno reso affascinante l’Italia nel mondo, dalla luce, alle opere e tanto altro” – ha dichiarato Ozpetek “Sono sicuro che sarà anche un’occasione di rinnovamento per me e per il mio lavoro.”

“THE GOOD MOTHERS”, infine, composta da 6 episodi da 60 minuti ciascuno, è una serie unica all’interno del genere crime: qui, infatti, la ‘ndrangheta è vista interamente dal punto di vista delle donne.

Prodotta da Juliette Howell e Tessa Ross per House Productions (Brexit: The Uncivil War) e Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa per Wildside, e scritta dal vincitore del BAFTA Stephen Butchard (Baghdad Central), “The Good Mothers” e basato sull’avvincente libro del giornalista premiato dalla Foreign Press Association, Alex Perry. Al centro dello show la storia vera di tre donne, nate nei più feroci e ricchi clan della ‘ndrangheta, che decidono di collaborare con una coraggiosa magistrata per distruggerlo. Devono combattere le proprie famiglie per il diritto di sopravvivere e costruire un nuovo futuro per i loro figli.

La Redazione