Independent Spirit Awards: svelate le nomination della 36esima edizione

Independent Spirit Awards: svelate le nomination della 36esima edizione

Svelate dei 36esimi Independent Spirit Awards le nomination del 2020, i cui vincitori saranno annunciati il prossimo 22 aprile 2021.

Nomine che hanno visto “Mai veramente a volte sempre” raccogliere 7 candidature, “Minari” 6, e “Ma Rainey’s Black Bottom” e “Nomadland” 5. Per quanto riguarda gli studi a dominare è Netflix con 16 nomine, seguito da Focus Features con 10, e A24 con 9.

CINEMA

MIGLIOR FILM

“First Cow”
“Ma Rainey’s Black Bottom”
“Minari”
“Mai Raramente a Volte Sempre”
“Nomadland”

MIGLIOR FILM D’ESORDIO

“I Carry You With Me”
“The Forty – Year – Old Version”
“Miss Juneteenth”
“Nine Days”
“Sound of Metal”

JOHN CASSAVETES AWARD – Per i film sotto ai 500.000 dollari di budget

“The Killing of Two Lovers”
“La Leyenda Negra”
“Lingua Franca”
“Residue”
“Saint Frances”

MIGLIOR REGIA

Lee Isaac Chung – “Minari”
Emerald Fennell – “Una Donna Promettente”
Eliza Hittman – “Mai Raramente a Volte Sempre”
Kelly Reichardt – “First Cow”
Chloé Zhao – “Nomadland”

MIGLIOR SCENEGGIATURA

Lee Isaac Chung – “Minari”
Emerald Fennell – “Una Donna Promettente”
Eliza Hittman – “Mai Raramente a Volte Sempre”
Mike Makowsky – “Bad Education”
Alice Wu – “L’Altra metà”

MIGLIOR SCENEGGIATURA D’ESORDIO

Kitty Green – “The Assistant”
Noah Hutton – “Lapsis”
Channing Godfrey Peoples – “Miss Juneteenth”
Andy Siara – “Palm Springs – Vivi Come Se Non Ci Fosse Un Domani”
James Sweeney – “Straight Up”

MIGLIOR FOTOGRAFIA
Jay Keitel – “She Dies Tomorrow”
Shabier Kirchner – “Bull”
Michael Latham – “The Assistant”
Hélène Louvart – “Mai Raramente a Volte Sempre”
Joshua James Richards – “Nomadland”

MIGLIOR MONTAGGIO

Andy Canny – “The Invisible Man”
Scott Cummings – “Mai Raramente a Volte Sempre”
Merawi Gerima – “Residue”
Enat Sidi – “I Carry You With Me”
Chloé Zhao – “Nomadland”

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Nicole Beharie – “Miss Juneteenth”
Viola Davis – “Ma Rainey’s Black Bottom”
Sidney Flanigan – “Mai Raramente a Volte Sempre”
Julia Garner – “The Assistant”
Frances McDormand – “Nomadland”
Carey Mulligan – “Una Donna Promettente”

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA

Riz Ahmed – “Sound of Metal”
Chadwick Boseman – “Ma Rainey’s Black Bottom”
Adarsh Gourav – “La Tigre Bianca”
Rob Morgan – “Bull”
Steven Yeun – “Minari”

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Alexis Chikaeze – “Miss Juneteenth”
Yeri Han – “Minari”
Valerie Mahaffey – “French Exit”
Talia Ryder – “Mai Raramente a Volte Sempre”
Yuh-jung Youn – “Minari”

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA

Colman Domingo – “Ma Rainey’s Black Bottom”
Orion Lee – “First Cow”
Paul Raci – “Sound of Metal”
Glynn Turman – “Ma Rainey’s Black Bottom”
Benedict Wong – “Nine Days”

PREMIO ROBERT ALTMAN – Dato al regista, al direttore del casting e al cast di un film

“One Night in Miami”
Regista: Regina King
Direttore del casting: Kimberly R. Hardin
Cast: Kingsley Ben-Adir, Eli Goree, Aldis Hodge, Leslie Odom Jr.

MIGLIOR DOCUMENTARIO

“Collective”
“Crip Camp”
“Dick Johnson is Dead”
“The Mole Agent”
“Time”

MIGLIOR FILM INTERNAZIONALE (Premio dato al/alla regista)

“Bacurau”
“The Disciple”
“Night of the Kings”
“Preparations to be Together for an Unknown Period of Time”
“Quo Vadis, Aida?”

TELEVISIONE

MIGLIOR SERIE DOCUMENTARIO O NON BASATA SU UNO SCRIPT

“Atlanta’s Missing and Murdered: The Lost Children”
“City So Real”
“Immigration Nation”
“Love Fraud”
“We’re Here”

MIGLIOR SERIE DELL’ULTIMO ANNO

“I May Destroy You”
“Little America”
“Small Axe”
“A Teacher”
“Unorthodox”

MIGLIOR PERFORMANCE FEMMINILE IN UNA SERIE DELL’ULTIMO ANNO

Elle Fanning – “The Great”
Shira Haas – “Unorthodox”
Abby McEnany – “Work in Progress”
Maitreyi Ramakrishnan – “Never Have I Ever”
Jordan Kristine Seamón – “We Are Who We Are”

MIGLIOR PERFORMANCE MASCHILE IN UNA SERIE DELL’ULTIMO ANNO

Conphidance – “Little America”
Adam Ali – “Little America”
Nicco Annan – “P-Valley”
Amit Rahav – “Unorthodox”
Harold Torres – “Zero, Zero, Zero”

MIGLIOR CAST

“I May Destroy You”
Cast: Michaela Coel, Paapa Essiedu, Wruche Opia,
Stephen Wight

FONTE AWARDS WATCH