“The Flash”: Ray Fisher fuori dal film sul velocista scarlatto

“The Flash”: Ray Fisher fuori dal film sul velocista scarlatto

Attraverso un comunicato ufficiale condiviso sui social da Ray Fisher, la WarnerMedia ha annunciato e confermato la rimozione dell’attore e del personaggio di Cyborg da lui interpretato dall’atteso e alquanto travagliato “The Flash”, all’interno del quale la sua presenza non si sarebbe limitata ad un semplice cameo.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Ray Fisher (@ray8fisher)

La decisione dello studio ovviamente, è la conseguenza delle indagini sulla produzione di “Justice Legue” e delle accuse mosse da Fisher all’attuale presidente della DC Films Walter Hamada.

Hamada infatti, pur non facendo parte della compagnia all’epoca delle riprese aggiuntive, a detta di Fisher avrebbe in ogni caso minimizzato la gravità dei fatti e, al fine di coprire il produttore Geoff Johns colpevole di “palese razzismo”, screditato Joss Whedon e Jon Berg ostacolando le indagini della WarneMedia. A tal proposito la presidente e CEO Ann Sarnoff ha replicato affermando il sostegno dell’azienda a Hamada.

“Credo in Walter Hamada, e sul fatto che non abbia impedito o interferito nelle indagini. Ho piena fiducia nei risultati del processo. Walter è un leader rispettato, conosciuto dai suoi colleghi e da me come un uomo di grande temperamento e integrità. Come ho detto nel recente annuncio dell’estensione dell’accordo con Walter, sono entusiasta di dove porterà la DC Films e non vedo l’ora di lavorare con lui ed il resto del team per costruire il DC Multiverse.”

Diretto da Andy Muschietti, la lavorazione del cinecomic dovrebbero partire ad aprile dai Leavesden Studios del Regno Unito per poi approdare nelle sale cinematografiche nel 2022. Primo film incentrato esclusivamente sul velocista scarlatto dal volto di Ezra Miller, introdurrà come ben si sà il tanto chiacchierato concetto di Multiverso DC, in cui vivono diverse versioni dei conosciuti supereroi e già presentato sul piccolo schermo in “Crisis on Infinite Earths”, in cui il Flash cinematografico ha incontrato quello televisivo.

Basato sui fumetti Flashpoint, Barry Allen tornato indietro nel tempo al fine di impedire che la madre Nora venga uccisa, si ritroverà in una linea temporale in cui lui non è mai diventato Flash, con la Terra stravolta così come molti supereroi. Ed ecco allora che Wonder Woman ha conquistato il Regno Unito assieme alle Amazzoni, Aquaman ha distrutto l’Europa Occidentale con un maremoto, e Batman è Thomas Wayne poiché ad essere ucciso nella rapina è stato il piccolo Bruce.

Nel cast ad affiancare Miller saranno: Kiersey Clemons, nel ruolo di Iris West, amore storico di Barry, Billy Crudup in quello del padre di quest’ultimo, Michael Keaton, il quale tornerà nei panni del Batman di Tim Burton, e Ben Affleck nel Batman di Zack Snyder. Ma non è tutto, dal momento che sempre in base al report, ad unirsi al progetto potrebbero esser anche Rich Delia e Kate Ringsell.

FONTE CB/THR