“Shotgun Wedding”: Armie Hammer abbandona l’action comedy con Jennifer Lopez

“Shotgun Wedding”: Armie Hammer abbandona l’action comedy con Jennifer Lopez

L’interprete di “Chiamami col tuo nome” nonché del recente adattamento Netflix “Rebecca” Armie Hammer, in seguito alle ultime polemiche nate dalla diffusione sui social di alcuni messaggi privati a quanto pare inviati a donne da lui frequentate, e contenenti particolari violente fantasie sessuali, in uno di questi infatti affermava: “Sono al 100% un cannibale” e che desiderava inoltre “bere il suo sangue”, ha deciso di abbandonare l’action comedy con Jennifer Lopez “Shotgun Wedding”.

Conversazioni queste rese pubbliche da un utente il quale dopo averne ammesso la falsità, ha ritrattato dicendo che qualcuno aveva smentito al suo posto, e come se non bastasse Jessica Ciencin Henriquez, da Hammer frequentata, ne sostiene veridicità.

“Non ho intenzione di rispondere a queste assurde affermazioni, ma, alla luce dei violenti e falsi attacchi online contro di me, per buona coscienza non posso lasciare i miei figli per 4 mesi per girare un film nella Repubblica Domenicana” – ha dichiarato Hammer attraverso un comunicato – “Lionsgate sostiene la mia scelta e per questo gli sono grato.”

“Armie ha chiesto di lasciare la produzione e noi supportiamo la sua decisione” – ha affermato un portavoce dello studio.

Distribuito da Amazon Prime “Shotgun Wedding”, diretta da Jason Moore e scritta da Liz Meriwether assieme a Mark Hammer, seguirà la vicenda di Darcy e Tom, una coppia che dopo aver riunito le rispettive famiglie per celebrare il loro matrimonio, si renderà ben presto conto di non piacersi. Una situazione che si complicherà ulteriormente nel momento in cui tutti verranno presi in ostaggio, con i due impegnati a salvare coloro che amano evitando di uccidersi a vicenda.

A produrre il progetto, le cui riprese dovrebbero partire a breve, saranno la Nuyorican Production della Lopez, e la Mandeville Films di Todd Lieberman, con Ryan Reynolds e George Dewey alla produzione esecutiva. Infine Alex Young, Courtney Baxter, con James Myers e Scott O’Brien di Lionsgate cureranno la supervisione.

FONTE VARIETY