“Contagion”: Steven Soderbergh a lavoro su un sequel dal tono ‘filosofico’

“Contagion”: Steven Soderbergh a lavoro su un sequel dal tono ‘filosofico’

Con l’esplodere della pandemia da Covid – 19, il paragone con il film diretto da Steven Soderbergh nel 2011 “Contagion” è stato inevitabile, considerando, in particolare, le numerose analogie con la triste realtà.

Nella storia infatti, il rischio di una nuova pandemia su base planetaria allerta i medici del Center for Disease Control e dell’OMS. Devono isolare velocemente il nuovo virus, trovare una cura e circoscrivere il contagio iniziato a Hong Kong.

E proprio in riferimento al thriller, nel corso di un episodio del podcast Happy Sad Confused, il regista ha svelato di essere attualmente a lavoro su un sequel dal tono ‘filosofico’ che vedrà coinvolto il suo collaboratore di lunga data, nonché sceneggiatore del titolo sopracitato, Scott Z. Burns.

“Non è un sequel nel senso letterale. Sto lavorando a un progetto ancora in fase di sviluppo a cui Scott Burns sta collaborando, una sorta di sequel filosofico di ‘Contagion’, ma dal contesto differente. Potrete considerarli collegati, ma si tratta di due cose molto diverse tra loro. Con Scott ne abbiamo discusso e ci siamo chiesti come potevamo replicare in maniera nuova una storia alla Contagion? Ci stiamo lavorando e forse dovremmo accelerare il passo.”

Ovviamente Soderbergh non ha rilasciato ulteriori informazioni in merito, tuttavia le possibilità di rivedere gli interpreti di “Contagion”, ovvero: Matt Damon, Jude Law, Gwyneth Paltrow, Jennifer Ehle, Marion Cotillard, Elliott Gould, Kate Winslet, Laurence Fishburne, Chui Tien You, Josie Ho, John HawkesStef Tovar, nel nuovo titolo sono piuttosto basse.

Non resta quindi che attendere e naturalmente vi terremo aggiornati!

© Riproduzione Riservata