“Cops – Una banda di poliziotti”: la crime comedy Sky Original in due episodi – Incontro Stampa

“Cops – Una banda di poliziotti”: la crime comedy Sky Original in due episodi – Incontro Stampa

Nel piccolo centro di Apulia, a pochi chilometri da Lecce, il commissariato di zona per l’assenza di crimini è destinato a chiudere, e per evitare di essere licenziati ai poliziotti non resta altro che architettare loro stessi dei reati. Tuttavia Apulia non è la cittadina tranquilla che tutti credono. Il feroce boss Zu Tore infatti, che vive sotto copertura nel paese, ritorna a farsi vivo indispettito dai furti così come suo Anaconda, che trama nell’ombra per ampliare il proprio territorio. Per Margherita Nardelli, emissario inviato dal Ministero, il Commissario Cinardi e i suoi uomini è quindi il momento di fare sul serio e dimostrare di essere dei veri poliziotti, affrontando prima Zu Tore e poi Anaconda… ovviamente a modo loro!

Ispirata al film svedese del 2003 “Kops”, “Cops – Una banda di Poliziotti”, è la nuova commedia Sky Original in due episodi che andranno in onda lunedì 14 e 21 dicembre su Sky Cinema e in streaming su NOW TV, e saranno disponibili anche in 4K HDR con Sky Q satellite e on demand.

“Dopo ‘I Delitti del Barlume” abbiamo deciso di investire su un nuovo prodotto, e cercando degli spunti per un’inedita collection comedy da regalare ai nostri abbonati è venuto fuori ‘Cops’, la cui intenzione era di riuscire a realizzare un progetto dalle caratteristiche cinematografiche in grado però di far ridere e portare un po’ di leggerezza in questo periodo di festa” – ha dichiarato il delegato Sky.

“L’idea era quella di lavorare sulla comedy in modo sperimentale mescolando diversi generi, e parlando con Claudio è emerso questo film svedese, che lui conosceva bene, che abbiamo iniziato ad adattare in italiano considerando soprattutto il fatto che avevamo già per le mani un valido pich di una riga. Un ‘high concept’ relativo ad in un gruppo di poliziotti costretto a delinquere per poter andare avanti” – afferma Fabrizio Ievolella, amministratore delegato di Drymedia“Abbiamo poi presentato l’adattamento ai responsabili di Sky i quali hanno immediatamente capito che il progetto racchiudeva in sé un mondo in grado diventare una collection, e così è stato. I nostri protagonisti abitano un universo di comicità surreale e originale ambientata in una Puglia ideale che siamo riusciti a ricostruire solo grazie al supporto della Puglia Film Comminsion e di Pugliapromozione.”

“Cops – Una banda di poliziotti”: la crime comedy Sky Original in due episodi – Incontro Stampa
Set del film “Cops” di Luca Miniero.
Nella foto Luca Miniero.
Foto di Gianni Fiorito

Dietro la macchina da presa Luca Miniero, regista di successi cinematografici quali “Benvenuti al Sud” e “Sono tornato”, autore anche della sceneggiatura assieme a Giulia GianniAndrea Magnani e Gina Neri.

Il primo episodio è ispirato al film svedese mentre il secondo è del tutto nuovo e prende spunto proprio dai nostri personaggi” – svela il regista – “E’ un film che io immagino soltanto con il nostro cast, e scritto nel momento in cui questo è stato confermato ufficialmente nel progetto. I due film sono assolutamente l’uno la conseguenza dell’altro, e come detto solo il primo si basa su titolo svedese. L’adattamento al sud è stato abbastanza spontaneo perché volevamo raccontare il mondo della polizia da un punto di vista diverso facendo una parodia del genere, dal momento che i polizieschi hanno invaso le nostre tv.”

“Cops – Una banda di poliziotti”: la crime comedy Sky Original in due episodi – Incontro Stampa
Set del film “Cops” di Luca Miniero.
Nella foto Claudio Bisio e Stefania Rocca.
Foto di Gianni Fiorito

Ad interpretare “Cops – Una banda di poliziotti” un cast corale con alcuni dei volti più amati dal pubblico: Claudio BisioStefania RoccaPietro SermontiFrancesco MandelliDino AbbresciaGiulia BevilacquaGuglielmo Poggi e Giovanni Esposito.

“In assoluto è la prima volta che indosso la divisa anche se nel film sono sempre in borghese” – afferma Claudio Bisio che negli episodi veste i panni del Commissario Cinardi – “Il concept iniziale è fortissimo e il titolo spiega tutto, una banda di poliziotti, un ossimoro con i buoni costretti a fare i cattivi per salvare il proprio posto di lavoro. Ma la vera vittoria di ‘Cops’ è l’amalgama del cast, che costituisce un vero valore aggiunto. Alcuni giornalisti nel corso di questi giorni nel descriverci hanno citato “Una pallottola spuntata” e “Scuola di Polizia”, e devo dire che non potrei essere più d’accordo, altri hanno addirittura detto che in Italia non si era mai vista un’esperienza così forte di comedy legata al crime. Non so se la parola demenziale sia giusta per descriverne l’aspetto ma a me piace, perché è un mondo che mi diverte ed in cui sono cresciuto.”

“Margherita Nardelli è l’elemento disturbante e quindi mi sono divertita a disturbare e rompere gli equilibri che questi poliziotti avevano prima del suo arrivo, portando delle regole, interferendo nelle loro abitudini, dal mangiare al sonnecchiare durante il corso della giornata” – dice invece Stefania Rocca“Margherita è l’elemento disturbante perché arriva per chiudere questo Commissariato e la cosa che fa prima di tutto è di cercare di capire come il loro modo di vivere in modo tale da sradicarli dalle rispettive abitudini imponendogliene delle altre e trasformarli in veri poliziotti.”

“Cops – Una banda di poliziotti”: la crime comedy Sky Original in due episodi – Incontro Stampa
Set del film “Cops” di Luca Miniero.
Nella foto Pietro Sermonti, Giulia Bevilacqua e Francesco Mandelli.
Foto di Gianni Fiorito

“Benny the Cop ha molto di Tackleberry di ‘Scuola di polizia’, in particolare ha la passione esageratamente morbosa per le armi che fa ridere, e gli occhiali da aviatore gialli, solo che in Benny diventano anche da sole e quindi ha questo vizio di abbassare e alzare le lenti che non ho ancora capito se si tratti o no di un tic. Benny è anche un appassionato di serie crime vere, è convinto di essere nel Bronx ed invece si trova ad Apulia.” – spiega Francesco Mandelli in merito al personaggio da lui interpretato.

“Il mio personaggio è soprannominato ironicamente o’ sicc, data la pancia, ovviamente prostetica” – dichiara Sermonti – “’Cops’ a me ha fatto tornare in mente ‘Smetto quando voglio’, un gruppo che delinque pue non avendone le capacità. Demenziale è una parola che anche io amo moltissimo come Claudio. E per quel che mi riguarda mi sono divertito moltissimo ad osservare i miei colleghi mentre giravamo, perché ognuno di loro ha un carattere ben definito ed è collega straordinario.”

“Maria Crocifissa forse è uno dei personaggi che si prende più sul serio, vorrebbe essere una poliziotta come Margherita Nardelli ma non ce la fa, non ci riesce perché molto probabilmente non ne ha le capacità” – conclude infine Giulia Bevilacqua“L’aspetto più divertente è la sua autorevolezza, Maria sa come ottenere le cose ed è abbastanza forte e diretta. Porta a scuola i suoi bambini con la macchina d’ordinanza ed ama e detesta contemporaneamente questo marito grasso che è un po’ un inetto e non si assume le proprie responsabilità, ma che tuttavia ama.”

“Cops – Una banda di poliziotti” è uno Sky Original, prodotto da Sky e Banijay Italia, con la produzione esecutiva di Picture Show, in associazione con Memfis Film, il sostegno di Apulia Film Commission Pugliapromozione e il contributo di Regione Lazio, e come confermato dal delegato di produzione Sky nel corso della conferenza stampa, sono in arrivo dei nuovi episodi.

Cops – Una Banda di Poliziotti 2 ci sarà, e diventerà un modulo come ‘I Delitti del BarLume’ dove cambierà la trama, e forse anche l’impostazione e la caratterizzazione personaggi. Cercheremo di creare una struttura drammatica dove le storie verticali si intrecceranno con un sottile filo orizzontale, potranno esserci delle sorprese e delle new entry, perché ci saranno delle nuove storie e quindi dovranno esserci, necessariamente, anche nuovi personaggi da aggiungere.”

© Riproduzione Riservata