“Thirteen Lives”: le riprese del film di Ron Howard si svolgeranno in Australia

“Thirteen Lives”: le riprese del film di Ron Howard si svolgeranno in Australia

Il prossimo progetto diretto da Ron Howard “Thirteen Lives”, incentrato sul salvataggio di una squadra di giovani calciatori thailandesi intrappolati nel 2018 per giorni, a causa delle inondazioni provocate dalle forti piogge, senza cibo e con il livello di ossigeno in rapida diminuzione all’interno delle grotte di Tham Laung, secondo quanto riportato e confermato da Deadline, si girerà in Australia, il cui governo tra l’altro ci occuperà del finanziamento per una cifra pari a circa 8 milioni di euro.

“Nel corso degli anni mi sono divertito e creativamente beneficiato delle collaborazioni con artisti e tecnici australiani davanti e dietro la macchina da presa, da Cate Blanchett, Nicole Kidman, Russell Crowe e Chris Hemsworth a John Seale, Donald McAlpine, Andrew Rowlands e molti altri” – ha dichiarato Ron Howard“Da ‘Thirteen Lives’ al progetto animato che sto dirigendo con Animal Logic in Australia, sono entusiasta dell’opportunità di girare e lavorare in Australia ampliando notevolmente quella lista di collaboratori la cui sensibilità ed etica lavorativa ho ammirato e rispettato a lungo”.

Le riprese del film scritto da William Nicholson, autore de “Il Gladiatore”, come scelto dalla Imagine Entertainment e MGM, si svolgeranno in particolare sulla Costa d’Oro del Queensland, con Brian Grazer, Ron Howard, P.J. van Sandwijk per Storyteller Productions, Gabrielle Tana per Magnolia Mae e Karen Lunder per Imagine Entertainment a produrre, e Imagine Entertainment, Storyteller Productions e Magnolia Mae a co – produrre.

Il presidente della produzione fisica della MGM Michele Imperato ha aggiunto: “Ringraziamo il governo federale e il ministro Fletcher per il loro grande supporto e per aver accolto la produzione di ‘Thirteen Lives in Australia’”.

“Thirteen Lives racconterà la straordinaria storia degli sforzi compiuti da molti volontari, compresi gli australiani, per intraprendere un salvataggio incredibilmente complesso. E sono orgoglioso di dire che verrà raccontata qui in Australia” – ha affermato Paul Fletcher ministro delle comunicazioni australiano – Oltre a girare questa storia straordinaria che verrà tramandata, la produzione stessa creerà opportunità di lavoro vitali e coinvolgerà i servizi di circa 300 aziende australiane, nonché una quantità significativa di lavoro di effetti visivi all’avanguardia, una grande opportunità per le nostre società locali di effetti speciali e digitali”.

FONTE DEADLINE