“Mi chiamo Francesco Totti”: il documentario di Alex Infascelli sarà distribuito all’estero

“Mi chiamo Francesco Totti”: il documentario di Alex Infascelli sarà distribuito all’estero

La NBCUniversal Global Distribution, società parte di Sky Studios, ha concluso l’accordo con la Vision Distribution per i diritti della distribuzione internazionale, escluso i territori di Italia, Germania e Regno Unito, di “Mi chiamo Francesco Totti”, il documentario dedicato all’icona del calcio italiano Francesco Totti diretto da Alex Infascelli.

Attraverso uno sguardo intimo, e grazie all’accesso avuto ad una notevole quantità di materiale d’archivio privato, il regista racconta la vita e la carriera di uno dei più grandi calciatori italiani e prima di tutto: Capitano e Simbolo della Roma e di Roma.

“Totti è un monumento, come viene definito” – ha dichiarato Infascelli “Penso che per gli spettatori fuori dall’Italia il film sia un modo per fare una passeggiata all’interno della Roma e del calcio romano, che alla fine è il Colosseo; la grande arena, è come vedere un gladiatore moderno che racconta la sua storia in prima persona.”

Tratto dal libro Un Capitano scritto da Francesco Totti con Paolo Condò, edito da Rizzoli, il film, presentato in anteprima alla 15esima edizione della Festa del Cinema di Roma, è prodotto da The Apartment e Wildside, con Capri Entertainment e Fremantle, con Vision Distribution e Rai Cinema, in collaborazione con Sky e Amazon Prime Video.

Nella notte prima del suo addio al calcio, Francesco Totti ripercorre tutta la sua vita: dall’infanzia fino alla sua ultima partita all’Olimpico il 28 maggio 2017. Le immagini e le emozioni scorrono tra momenti chiave della carriera del Pupone, scene di vita personale e ricordi inediti. Tutto narrato attraverso la voce del campione e la lente di Infascelli, il film ripercorre le pagine più importanti dei suoi 25 anni di carriera a partire dall’inizio nella Lodigiani, passando per gli indimenticabili trionfi come lo scudetto, la vittoria della Coppa del Mondo, gli innumerevoli goal, ma anche il rapporto con i tecnici che negli anni lo hanno allenato alla Roma e in Nazionale, l’infortunio prima dei Mondiali del 2006 e la sua storia d’amore con Ilary Blasi. Il documentario è un racconto intimo, e dello sportivo e dell’uomo, per scoprire come Francesco Totti sia diventato uno dei giocatori più iconici del calcio italiano.

FONTE VARIETY