“Supernova”: ai prossimi Oscar Colin Firth sarà in lizza come Miglior Attore Protagonista e Stanley Tucci come Non Protagonista

“Supernova”: ai prossimi Oscar Colin Firth sarà in lizza come Miglior Attore Protagonista e Stanley Tucci come Non Protagonista

Presentato in anteprima mondiale al San Sebastian International Film Festival lo scorso 24 Settembre, l’11 ottobre a Londra per la premiere europea, e alla recente Festa del Cinema di Roma tenutasi a fine ottobre, “Supernova”, diretto da Harry Macqueen, come ben si sa, vede come protagonisti Colin Firth e Stanley Tucci, i quali, come riportato da Variety, nonostante le rispettive emozionanti e profonde performance siano sul medesimo livello, concorreranno ai prossimi premi e agli Oscar 2021 in diverse categorie.

La Blecher Street infatti, al fine di avere maggiori possibilità di riuscire ad ottenere delle nomination, proporrà Firth come Miglior Attore Protagonista, e Tucci, come Non Protagonista, che nella storia vestono rispettivamente i panni di Sam e Tucker, partner da oltre 20 anni, che decidono di intraprendere un viaggio on the road per l’Inghilterra dopo che a Tucker viene diagnosticata la demenza, ed il cui progressivo peggioramento permetterà loro di comprendere cosa vuol dire amare veramente una persona.

La scelta presa dallo studio, ovviamente ha suscitato qualche polemica, come accadde in passato per i titoli con al centro della scena una coppia LGBTQ, e per cui è stato tanto necessario quanto difficile distinguere i ruoli, quali “Brokeback Mountain”, con Heath Ledger e Jake Gyllenhaal e “Carol”, con Cate Blanchett e Rooney Mara.

Nelle sale cinematografiche dal 29 gennaio 2021, “Supernova”, prodotto da Emily Morgan e Tristan Goligher, è stato finanziato da BBC Films e da BFI, con la The Bureau Sales ad occuparsi dei diritti internazionali. Distribuito da Studiocanal nel Regno Unito, da Madman in Australia, da CDC in America Latina, da Lev in Israele, da A Really Good Film Company a Hong Kong e da Bir in Turchia. Il film è stato venduto anche in Germania, Austria, Giappone, Benelux, Taiwan, Penny Black e Scandinavia.

FONTE VARIETY