“Resident Evil”: Donal Logue entra nel cast del reboot sequel

“Resident Evil”: Donal Logue entra nel cast del reboot sequel

L’attore canadese Donal Logue, è entrato ufficialmente a far parte del reboot/sequel dell’inedito adattamento dell’omonima celebre saga videoludica: “Resident Evil”.

Diretto da regista dietro la macchina da presa di “The Strangers: Prey at Night” e “47 metri”, Johannes Roberts, autore tra l’altro anche della sceneggiatura assieme a Greg Russo, nel progetto Logue, tra gli interpreti di titoli televisivi e cinematografici tra cui: “Ghotam”, “Sons Anarchy”, “Piccole Donne, “Il Patriota”, “Zodiac”, Blade” e “Ghost Rider”, in particolare vestirà i panni del Capo del Dipartimento di Polizia di Raccoon City. Il cast include anche i già annunciati e confermati: Kaya Scodelario nel ruolo di Claire Redfield, Hannah John-Kamen in quello di Jill Valentine, Robbie Amell in Chris Redfield, Tom Hopper sarà il volto di Albert Weswker, Avan Jogia di Leon S. Kennedy, e Neal McDonough di William Birkin. Chad Rook e Lily Gao infine, andranno a coprire dei personaggi secondari.

Ambientato nel 1998 nella notte in cui la Umbrella Corporation diffuse il Virus T a Raccon City, le riprese del progetto, che promette di essere molto fedele ai videogiochi di Capcom, sono attualmente in corso, ed approderà nelle sale cinematografiche, almeno per il momento, nel 2021 distribuita da Sony Pictures.

A produrre Robert Kulzer della Constantin Film con James Harris della Tea Shop Productions, e Hartley Gorenstein, con il CEO di Constantin Martin Moszkowicz, e Victor Hadida di Davis Film alla produzione esecutiva, e Alex Westmore e Colin Scully di Constantin alla supervisione.

FONTE DEADLINE