Neil Marshall dirigerà e produrrà il nuovo horror “The Lair”

Neil Marshall dirigerà e produrrà il nuovo horror “The Lair”

Neil Marshall, regista dietro la macchina da presa di “Dog Soldiers”, “The Descent”, “The Reckoning” e “Hellboy”, dirigerà e produrrà, attraverso la sua Scarlett Productions, gestita assieme alla fidanzata, l’attrice Charlotte Kirk, il thriller horror d’azione The Lair”, che verrà presentato la prossima settimana al mercato virtuale dell’American Market Film.

La lavorazione dovrebbe iniziale nella primavera del 2021, e la storia vedrà al centro della scena il tenete Kate Sinclair, pilota della Royal Air Force, la quale nel corso della sua ultima missione in volo, viene abbattuta da una roccaforte di ribelli dell’Afghanistan. La donna si rifugia in un bunker sotterraneo abbandonato dove creature mortali create dall’uomo, metà umane e metà aliene affamate di carne umana, si risvegliano. Sinclair riesce fortunatamente a fuggire e, inconsapevolmente, condurrà le creature note come Ravagers in una base dell’esercito statunitense.

“Se ‘The Reckoning’ è stato un dramma gotico a testimonianza del potere e della resilienza delle donne, allora ‘The Lair’ è il mio vero ritorno all’horror puro e all’intensa azione di genere nello stile di ‘Dog Soldiers’, ‘The Descent’ e ‘Doomsday ‘”- ha dichiarato Marshall“Sto facendo qualcosa di veramente spaventoso, da cardiopalma e molto divertente. Sarà un piacere per il pubblico, un giro adrenalinico sulle montagne russe, spettacolare e rumoroso, ispirato ai film di genere classico come “Aliens”, “Predator” e “The Thing”, e al loro incredibile uso di pratiche creature FX. Caratterizzato da una nuova generazione di terrore sullo schermo, “The Lair” sarà una bestia ringhiante e famelica. Mi farò sanguinare le mani durante la realizzazione di questo film!”

Highland Film Group si occuperà della distribuzione globale del film, di cui al momento non è stato reso noto dove si svolgeranno le riprese, considerando soprattutto le difficoltà causate dall’emergenza pandemica da Covid – 19.

FONTE VARIETY