“Red Notice”: Ryan Reynolds annuncia la fine delle sue riprese con uno scatto dal set

“Red Notice”: Ryan Reynolds annuncia la fine delle sue riprese con uno scatto dal set

Incentrato su un agente dell’Interpol impegnato a fermare il ladro di oggetti d’arte più famoso al mondo, “Red Notice”, il nuovo il nuovo thriller targato Netflix, doveva debuttare sulla piattaforma streaming il 13 novembre, ma a causa dell’emergenza da Covid – 19, che ha costretto la produzione a sospendere la lavorazione prolungandone di conseguenza i tempi, al momento è privo di una release ufficiale.

Prodotto da Beau Flynn, Dwayne Johnson, Dany Garcia, Hiram Garcia e Scott Sheldon, scritto e diretto da Rawson Marshall Thurber, il progetto, il cui budget si aggira intorno ai 200 milioni di dollari, vede protagonisti Dwayne Johnson, volto dell’agente, Gal Gadot, nel ruolo della ladra, e Ryan Reynold nel truffatore, ed è proprio quest’ultimo ad annunciare attraverso il proprio profilo Instagram, di aver terminato le proprie riprese.

“Ultimamente non ci sono stati molti film. Mi mancano. Ieri è stato il mio ultimo giorno su #RedNotice. Abbiamo iniziato questo film 10 mesi fa. Ci siamo fermati a marzo senza la minima idea di quando o se saremmo tornati. Con l’aiuto di così tanti operatori sanitari e di sicurezza intelligenti, Netflix ha trovato un modo per riportarci al lavoro.

Tanto di cappello a questa squadra. Non posso sottolineare abbastanza la loro grinta. Oltre 300 anime che vivono in una bolla isolata per rendere tutto questo reale. Ogni giorno sono andati a lavorare nelle circostanze più difficili. Quel sacrificio non è solo loro, ma appartiene anche alle loro famiglia, ai loro amici e ai loro cari che non li vedono da mesi. Non tutti gli eroi indossano mantelli. Alcuni indossano maschere. E visiere. E hanno tamponi di cotone ficcati nel naso ogni giorno.”

Visualizza questo post su Instagram

There haven’t been a lot of movies lately. I miss them. Yesterday was my final day on #RedNotice. We started this film 10 months ago. We stopped in March with no idea when or if we’d go back. With the help of so many whip-smart health and safety workers, Netflix found a way to get us back to work. My hat is OFF to this crew. I can’t emphasize their grit enough. Over 300 souls living in a sequestered bubble to make this a reality. They went to work under the most intense circumstances every day. That sacrifice is not only theirs, but it also belongs to their family, friends and loved ones who haven’t seen them in months. Not all heroes wear capes. Some wear masks. And visors. And have cotton swabs shoved up their noses every day. #RedNotice @netflix 📷: @masistills @hhgarcia41

Un post condiviso da Ryan Reynolds (@vancityreynolds) in data:

© Riproduzione Riservata