Miocinema: Francesco Bruni presenta “Cosa Sarà”

Miocinema: Francesco Bruni presenta “Cosa Sarà”

Arriva su MioCinemaCosa saràscritto e diretto da Francesco Bruni, presentato alla Festa del Cinema di Roma, il regista lo presenta al pubblico di MioCinema in un incontro con la giornalista Paola Casella.

“Quella di Cosa Sarà è una storia travagliata. La sua uscita era inizialmente prevista a marzo, ma per cause di forza maggiore è stata rimandata all’autunno. Dopo mesi di attesa, durante i quali l’uscita in streaming non è stata presa in considerazione per una volontà condivisa con Palomar e Vision, Cosa Sarà è approdato alla Festa del Cinema di Roma, dove ha ricevuto un’accoglienza così calda e affettuosa da emozionarmi profondamente. Purtroppo ancora una volta questo mio film si scontra con la pandemia e i cinema sono stati nuovamente chiusi.

Sono comprensibilmente dispiaciuto ma anche orgoglioso di aver mantenuto la parola data a molti amici esercenti, sia pur per poche ore; tuttavia sono convinto che sia arrivato il momento che Cosa Sarà veda la luce e vada incontro al suo pubblico.

Resta in me forte il desiderio di accompagnarlo al cinema, appena sarà possibile, perché solo quando potrò incontrare personalmente gli spettatori delle sale sentirò che il film avrà raggiunto il suo scopo.” – Francesco Bruni

Appuntamento domenica 1 novembre alle 20.30 su Mio Cinema: Francesco Bruni parlerà del suo lavoro con la giornalista Paola Casella.

Come di consueto, sarà possibile seguire l’incontro gratuitamente, senza alcuna necessità di registrazione, sul sito e sulla pagina Facebook di MioCinema.

La vita di Bruno Salvati è in una fase di stallo. I suoi film non hanno mai avuto successo e il suo produttore fatica a mettere in piedi il prossimo progetto. Sua moglie Anna, dalla quale si è recentemente separato, sembra già avere qualcun altro accanto. E per i figli Adele e Tito, Bruno non riesce a essere il padre presente e affidabile che vorrebbe.

Un giorno Bruno scopre di avere una forma di leucemia. Si affida immediatamente a un’ematologa competente e tenace, che lo accompagna in quello che sarà un vero e proprio percorso a ostacoli verso la guarigione. Il primo obiettivo è trovare un donatore di cellule staminali compatibile: dopo alcuni tentativi falliti, Bruno comincia ad avere seriamente paura, Cosa sarà di lui?

Suo padre Umberto, rivelandogli un segreto del suo passato, accende in tutti una nuova speranza.

Bruno e la sua famiglia intraprendono un inatteso percorso di rinascita, che cambierà i loro rapporti e insegnerà a Bruno ad alzare gli occhi da se stesso e a guardare gli altri.

La Redazione