“Avatar”: Kate Winslet in apnea in un nuovo suggestivo scatto del set

“Avatar”: Kate Winslet in apnea in un nuovo suggestivo scatto del set

Dopo il lungo stop causato dall’emergenza pandemica da Covid – 19, la ripresa della lavorazione, e gli scatti dal set in Nuova Zelanda condivisi dal produttore Jon Landau, e gli aggiornamenti del regista James Cameron in merito al termine delle riprese del secondo episodio, una nuova suggestiva immagine subacquea che ritrae Kate Winslet, e che mostra ancora una volta la magia dell’atteso titolo.

Leggi anche: “Avatar”: James Cameron conferma il termine delle riprese del secondo episodio ed aggiorna i fan sul terzo

La foto è stata condivisa sia dal produttore Landou, in seguito ad un’intervista rilasciata dall’attrice a The Hollywood Reporter, che da quest’ultima attraverso l’account Twitter Ufficiale del franchise di “Avatar”.

“Ho dovuto imparare a immergermi in apnea per interpretare il mio ruolo in Avatar, ed è stato davvero incredibile” – ha dichiarato la Winslet “Il tempo più lungo in cui sono riuscita a trattenere il respiro è stato di 7 minuti e 4 secondi, una folle veramente.”

“Avatar 2”, scritto da Cameron, Amanda Silver, Rick Jaffa, Shane Salerno e Josh Friedman, sarà ambientato dodici anni dopo gli eventi del primo capitolo, con Jake Sully, interpretato ancora da Sam Worthington, impegnato assieme ai suoi compagni sempre nella difesa del pianeta Pandora minacciato dalla RDA. Gli addetti alla post-produzione lavorano in parallelo con il set, in modo tale da ridurre i costi dei progetti, dal budget di ben 250 milioni di dollari ciascuno.

Nel cast: Sigourney Weaver, Zoe Saldana nei panni di Neytiri, Kate Winslet alle prese per la prima volta con la motion capture, Giovanni Ribisi, Matt Gerald, Stephen Lang, CCH Pounder, Oona Chaplin, Brendan Cowell, Cliff Curtis, Edie Falco, Jemaine Clement, David Thewlis e Michelle Yeoh.

Per quanto riguarda il debutto, a causa dell’emergenza pandemica, “Avatar 2”, approderà nelle sale il 16 dicembre 2022, il terzo episodio, il 20 dicembre 2024, il quarto il 18 dicembre 2026, ed il quinto il 22 dicembre 2028.

© Riproduzione Riservata